Analisi Psicologica dell'Oroscopo
per Steve Jobs, data di nascita 24 Febbraio 1955
Testo di Liz Greene, Copyright © Astrodienst AG 2010
EPHI 6212.502-2, 19.5.10
INDICE

I. Introduzione

II. Il Suo Tipo Psicologico

Risposte sensibili ai bisogni altrui La lotta per l'obiettività e l'autonomia Un problema di comunicazione con gli altri

III. Carattere e Ombra

La visione poetica dell'anima Il desiderio di trascendere la realtà terrena L'identificazione con un ruolo mitico La visione mistica dell'amore Il demone della visione creativa

Critica e materialismo nascosti Il timore di annoiare La difficile accettazione del banale e del comune

L'amore per il mondo invisibile Sensualità e materialismo segreti Il bisogno di appartenere Un desiderio segreto di autoespressione

IV. Il Contesto Familiare

I miti familiari e l'eredità psicologica L'immagine del padre nel tema di un uomo Una figura delicata ma indecisa L'equilibrio tra idealismo e realismo L'immagine della madre nel tema di un uomo La mancanza di una vera relazione Bisogni affettivi trascurati Il sacrificio di sé come finzione Liberare uno spirito romantico prigioniero

V. Modelli di Relazione

L'attrazione per una partner razionale Imparare a rispettare il senso pratico L'intimità familiare non è sufficiente La qualità di devozione del cuore La tendenza all'eccesso

VI. Il Cammino Verso l'Integrazione

Rappacificarsi con i ritmi della vita ordinaria Affrontare la paura dell'incomprensione e della critica

to top

I. INTRODUZIONE

Un tempo, in un'epoca meno scientifica della nostra, l'astrologia era uno studio rispettato, basato su principi antichi ed empiricamente determinati, ed utilizzato dagli eruditi per avere una maggiore comprensione non solo del futuro ma anche dell'anima. Con l'avvento dell'età dell'Illuminismo e con la crescita della conoscenza umana nei confronti dell'universo materiale, da qualche tempo sembra che studi come l'astrologia, unitamente ad altre mappe simboliche del cosmo, siano diventati anacronistici: assurdità superstiziose che riflettono un'epoca più ignorante ed ingenua. Sorprendentemente però, l'astrologia, malgrado i suoi denigratori, si è rifiutata di seguire la strada della credenza che la terra sia piatta, dell'evocazione di demoni o della trasformazione del piombo in oro. E' viva e vegeta, la sua popolarità è in aumento ed ancora una volta merita il rispetto di menti intelligenti, poichè è stata introdotta nell'era moderna grazie alla crescente conoscenza della psicologia e della natura interiore dell'uomo. Per molti secoli oggetto di repressione e di scherno, l'astrologia si è affermata ed è sopravvissuta ai suoi avversari, e dimostra eloquentemente di avere qualcosa di grande valore da offrire all'individuo moderno alla ricerca di se stesso.

In questa analisi dell'oroscopo abbiamo cercato di offrirle, associando la comprensione astrologica a quella psicologica, unitamente agli strumenti all'avanguardia della tecnologia dei computer, un ritratto astrologico che è concentrato unicamente sull'individuo e che ha lo scopo di permettere una maggiore conoscenza di sé. Non si tratta dell'astrologia che predice il destino, ma piuttosto di astrologia psicologica, realizzata ad un livello tanto profondo e sofisticato quanto è possibile nell'ambito dell'interpretazione per mezzo di computer. Nessun computer può assumere il ruolo di un esperto astrologo, ma riteniamo che lei si accorgerà che quest'analisi è un'interpretazione straordinariamente profonda ed acuta delle dinamiche complesse in atto in lei.

Shakespeare scrisse che il mondo è un palcoscenico, dove uomini e donne sono semplicemente gli attori. In un certo senso, il suo oroscopo natale è una metafora della recita individuale, completa di allestimento scenico, di un cast di personaggi e di una storia, che si trova in essenza nel suo viaggio nella vita. Potrebbe esserle utile ricordare la metafora del teatro leggendo i vari capitoli del suo ritratto astrologico, poichè può aiutarla a capire il vero significato del destino come è riflesso dall'astrologia. Il destino non si trova dentro il suo essere, soggetto ad avvenimenti casuali e predeterminati. Si trova all'interno del cast di personaggi che rappresentano le sue esigenze più profonde, i conflitti e le aspirazioni che abitano in lei. Nessuno può essere diverso da se stesso, e qualsiasi esperienza di vita, sia essa minuscola e fugace oppure grande e trasformante, riflette in qualche modo il carattere dell'individuo.

to top

II. IL SUO TIPO PSICOLOGICO

L'ampia gamma di attributi individuali raffigurati nel suo oroscopo natale si contrappone, come per chiunque altro, ad una certa propensione caratteriale. Potremmo definire questa propensione il suo "tipo" psicologico, poichè rappresenta un modo tipico o caratteristico di rispondere alle situazioni che la vita le presenta. Nessuno inizia la vita come individuo completo o perfetto, e tutte le persone possiedono certi punti di forza (personaggi interiori sviluppati e ben adattati) che li aiutano ad affrontare le sfide, i conflitti ed i problemi. Allo stesso modo, tutte le persone possiedono certe aree di debolezza (personaggi interiori non sufficientemente sviluppati, ignorati e fonte di disagio).

Il suo tipo psicologico non rimane statico ed immutabile per tutta la vita. Esiste un qualcosa dentro ognuno di noi, sia che lo chiamiamo l'inconscio, il Sé oppure l'anima, che aspira all'equilibrio ed alla completezza e che cerca d'integrare nella propria vita tutte quelle qualità o quei personaggi interiori trascurati oppure sottovalutati. In certi frangenti importanti della vita, è come se una qualche essenza centrale, più profonda e più saggia dell'"Io" cosciente, ci facesse entrare in conflitto, permettendoci di sviluppare le nostre zone più deboli così che noi possiamo diventare più completi come esseri umani. Quindi, lei noterà che all'interno dei paragrafi seguenti relativi al suo tipo psicologico, vi sono alcuni suggerimenti sul come poter facilitare questo movimento interiore verso una prospettiva di vita più equilibrata. La vita, prima o poi, s'incaricherà di farlo per noi. Ma talvolta è più gratificante e meno problematico collaborare con questo processo.

to top

Risposte sensibili ai bisogni altrui

Il mondo delle relazioni umane rappresenta tutto per lei, ed i sentimenti altrui sono al primo posto nella sua scala di valori. Tuttavia, lei vive spesso un conflitto tra il bisogno di calore e d'intimità con gli altri ed il bisogno di riservatezza, di spazio e di libertà per poter seguire gli interessi personali, che spesso includono concetti astratti piuttosto disgiunti dalla realtà umana. Lei possiede grande compassione per i problemi degli altri e spesso può ritrovarsi a recitare il ruolo del buon papà nei confronti degli amici e delle persone amate che hanno bisogno di una spalla comprensiva su cui piangere. Ma i suoi giudizi e le sue percezioni degli altri spesso sono più taglienti e più critici delle risposte del suo cuore, e di frequente lei è conteso tra l'empatia e l'irritazione. A volte, la sua bocca parla prima che lei sia riuscito a mitigare le parole con il tatto e la gentilezza abituali, dando voce ad un bisogno inespresso e comunque potente di essere lasciato da solo. Lei ama sentirsi utile agli altri, detesta ferire la gente ed è capace di fedeltà e di devozione immense verso coloro che la circondano. Possiede inoltre il dono raro di riuscire a mettere gli altri a loro agio, ed a cogliere i loro bisogni immediati senza che debbano esprimerli. Tuttavia, spesso lei si sente estraneo a se stesso, poichè a volte è indulgente con uno sbaglio, a volte critico ed ostinato con la stessa persona. La sua principale realizzazione nella vita nasce dalla sensazione di aver offerto qualcosa agli altri e di far parte di una famiglia umana più grande, all'interno della quale lei ha un posto apprezzato. Tuttavia, esiste in lei uno spirito distaccato e vagabondo, che si sente attratto da persone più indifferenti e distanti e che si irrita per le responsabilità affettive che lei assume così volentieri per gli altri.

to top

La lotta per l'obiettività e l'autonomia

A volte, lei attribuisce forse troppa importanza alla relazione umana, per timore della solitudine e della separazione, quando in realtà lei è un insieme complesso di qualità, ed ha bisogno a volte di ritirarsi per trovare significato e sostegno dentro di sé. Lei tende a diventare troppo dipendente da una partner, da un amico o da un insegnante per indirizzare e strutturare la sua vita, soffocando così il bisogno di seguire interessi che non riguardano le persone amate. Talvolta, lei teme di essere considerato egoista, tuttavia la sua definizione di questo termine è ambigua, e deriva forse da atteggiamenti prevalenti in famiglia durante la sua infanzia, quando "egoista" significava non fare ciò che qualcun altro si aspettava da lei. E' necessario che lei sviluppi una maggiore fiducia nel suo diritto ad avere opinioni e punti di vista personali, fidandosi di più delle relazioni a cui ha offerto tanto amore, tempo e premura, poichè se lei ignora le sue esigenze di spazio, di libertà e di espressione autentica, non riuscirà ad evitare il risentimento e l'invidia nei confronti degli altri quando essi esigono questa libertà per se stessi. Dal momento che lei ama l'armonia, può dimenticare che anche lei a volte ha bisogno del conflitto e della distanza per poter crescere.

to top

Un problema di comunicazione con gli altri

Un altro settore in cui il conflitto tra le esigenze sentimentali ed il distacco può esprimersi nella sua vita riguarda la comunicazione delle idee. Certamente, non le manca l'intelligenza: al contrario, può essere dotato di intuizioni e di idee profonde che meritano ampiamente di essere espresse e che sono estremamente originali ed ispirate. Tuttavia, lei tende a sentirsi inadeguato nel regno intellettuale, in quanto crede che gli altri siano più bravi, dal momento che lei ha bisogno di tempo per formulare ed esprimere le sue idee. Occorre che stia attento a non compensare questo fatto con una specie di falsa intellettualità, oppure a non coltivare un disprezzo pieno di astio nei confronti degli interessi intellettuali, cosa che in realtà rappresenta una difesa da sentimenti d'invidia e d'inadeguatezza. Probabilmente, si rivelerà gratificante e soddisfacente per lei seguire studi ed interessi, ed eventualmente una carriera che metta alla prova e sfidi la sua mente. Ma per viaggiare in questa sfera mentale lei dev'essere pronto a farlo da solo: in altri termini, dev'essere pronto a definire e ad esprimere i suoi punti di vista personali. Se riesce a rischiare la disputa ed il confronto in nome dei suoi valori individuali, può apportare uno spirito autenticamente originale ed indipendente in quelle relazioni che lei apprezza così tanto, e la sicurezza ed il calore del mondo personale che lei ha alimentato con tanti sforzi può costituire la base stabile per i suoi viaggi entusiasmanti nei regni della conoscenza e dell'espressione personale.

to top

III. CARATTERE E OMBRA

Una delle comprensioni più importanti raggiunte dalla psicologia del profondo è la rivelazione del fatto che le persone possiedono una duplice natura, contenente una polarità di base di un sé cosciente e di un sé inconscio. Esiste l'individuo che lei conosce bene, l' "Io" che pensa, sente ed agisce nei modi abituali con cui lei si identifica. Ma esiste un altro individuo nascosto, il lato-ombra, che contiene gli aspetti meno accettabili e meno sviluppati della sua personalità, e che lotta per avere un posto di valore nella vita e che infrange allo stesso tempo l'autocompiacimento della sua immagine. L'interazione tra il lato conscio e quello inconscio della sua persona è una danza che si sposta costantemente dall'uno all'altro, che cambia a diversi livelli della vita e si modifica in base alle pressioni ed alle sfide che lei incontra. La tensione esistente tra i personaggi primari del suo dramma interiore, descritti nei paragrafi seguenti, è la fonte di energia che procura alla sua vita movimento, scopo, conflitto e crescita. Esistono anche altri personaggi in lei: comparse, che si mescolano agli attori principali ed entrano in conflitto con essi per fare di lei l'individuo unico che è. Laddove essi sono fortemente contraddistinti nel suo oroscopo, abbiamo anche previsto una loro descrizione. La storia in tal modo raffigurata, con la sua complessa interazione di luci e di ombre, rappresenta ciò che s'intende in realtà con il termine di destino individuale.

to top

La visione poetica dell'anima

La realtà, scrisse una volta il poeta Von Hoffmannstahl, è il più grande incantesimo che abbia mai sperimentato. La sua realtà è certamente una sfera incantata, che trae il proprio sostentamento da una riserva interiore di immagini e di sogni, e deriva dalla convinzione profonda e non razionale di un qualche potere divino all'opera non soltanto nei suoi tentativi creativi, ma nell'esistenza intera. Ciò non significa che lei sia religioso in senso tradizionale, e neppure mistico in senso comune, poichè il mondo dell'immaginazione è troppo caotico, passionale e talvolta oscuro perchè lei riesca ad adorarlo con l'atteggiamento umile del devoto spirituale. Ma qualsiasi cosa di cui lei faccia esperienza al di fuori di se stesso (persone, luoghi, situazioni), è in definitiva subordinata alla sua visione interiore del significato e dell'essenza.

La vita è interessante per lei soltanto se possiede la massima somiglianza con il dramma mitico che lei percepisce all'interno e che desidera esprimere a modo suo. Se le parole sono il mezzo da lei prescelto, sono per lei soltanto delle lenti, atte ad evocare percezioni più profonde nel lettore o in chi ascolta; e lei si offende se deve spiegare se stesso e la sua strana visione in modo troppo semplice ad anime più letterali che pensano che un oggetto sia semplicemente un oggetto anzichè un simbolo, un'apertura ed un ricettacolo. Dal momento che la sua fedeltà al mondo immaginario è così forte, la sua adesione ai codici di vita convenzionali è sporadica, e molta gente probabilmente pensa che lei sia un po' particolare o eccentrico, dato che quello che le interessa non ha senso per loro e ciò che è importante per loro spesso è semplicemente noioso e banale per lei. A livello più profondo, lei è unito ad una certa voce interiore, ed ogni partner nella sua vita ha bisogno di capire e di adattarsi a questo fatto se vuole che la relazione funzioni. Persino coloro che lei ama di più tendono a trasformarsi in simboli che ispirano e popolano il suo mondo interiore di immagini e di sogni. O, in altri termini, il mondo terreno e le azioni comuni della gente comune vengono permeati da un qualcosa di magico e di significativo che fornisce costantemente il combustibile alla sua immaginazione.

to top

Il desiderio di trascendere la realtà terrena

Nonostante lei appaia come una persona responsabile e dalle idee chiare, soltanto una metà di lei, vive in questo mondo. L'altra metà è cittadina di un regno sconosciuto e magico, perchè lei passa attraverso la vita come se avesse sempre un piede fuori dalla porta e l'altro dentro casa. Se non ha mai visto il film "ET", ebbene, dovrebbe farlo, perchè talvolta lei dà la sensazione di essere atterrato qui sulla terra per sbaglio, o di essere incarnato a causa di un qualche progetto cosmico insondabile, di cui indubbiamente verrà a conoscenza più tardi, e qualsiasi cosa lei faccia nella vita comune ha in sè una specie di distacco vago, come se, come un buon buddista, lei credesse che comunque tutto è un'illusione. Lei possiede un collegamento evidente con un mondo interiore misterioso e divino, e se fosse un po' più saggio, prenderebbe questo dono molto seriamente, senza cercare di far finta di essere una creatura veramente ragionevole, logica, in quanto questo canale è la sorgente della sua creatività e della sua potenziale realizzazione. Lei ha un'esigenza profonda di servire qualcosa di più grande di lei, e probabilmente non troverà questo qualcosa sulla terra, indipendentemente da quanto arrivi ad adorare e ad idealizzare un'altra persona. E' il regno transpersonale a cui lei deve obbedienza in primo luogo, non un'amante o una famiglia, e se lei mette le cose nel giusto ordine, non ci sono motivi per cui, malgrado la tendenza piuttosto malinconica della sua mente e del suo cuore, lei non debba trovare la felicità nella vita personale come pure la realizzazione con un lavoro creativo.

E' probabile che nella sua infanzia uno dei genitori (molto probabilmente suo padre) fosse assente, fisicamente o psicologicamente, oppure fosse circondato da un'aura di tristezza e di sacrificio. Questo ha lasciato in lei la sensazione di essere orfano, il che non è così negativo come sembra. Dal momento che lei psicologicamente era senza genitore, ha cercato un genitore più profondo e più simbolico, e questo la conduce al mondo interiore dell'immaginazione e dell'anima. L'unico problema di questo collegamento profondo con una sorgente mistica è che lei ha anche bisogno di riuscire a vivere la vita terrena, che continuerà ad imporsi a lei, indipendentemente dall'impenetrabilità della sua visione e dalla grandezza della sua devozione interiore. E' necessario che lei sviluppi dei confini precisi e la capacità di occuparsi del momento presente, perchè questo le permetterà di attingere alla sua visione creativa senza esaurirsi o di scoprire che i problemi materiali si accumulano tanto da renderle impossibile la vita.

to top

L'identificazione con un ruolo mitico

Nelle sue percezioni rispetto alla vita, esiste qualcosa di alquanto eroico e mitico. Lei tende ad identificarsi per la maggior parte del tempo con uno dei suoi personaggi immaginari, e non le basta esprimere il suo mondo interiore in forme creative. Esiste anche in lei la vena del missionario eroico e lei aspira a cambiare il mondo, così che anch'esso possa camminare allo stesso suono magico del tamburo. Lei ha la tendenza a prendersi a cuore le cause di questo mondo che riflettono i suoi conflitti interni, a personalizzare in tal modo gli eventi esterni per dare a se stesso la sensazione di un coinvolgimento, ed a trasformare i dilemmi personali in dilemmi archetipici. Indipendentemente dal mezzo di espressione usato, ciò è destinato a portare in sé una qualche forma di messaggio, in quanto lei crede profondamente e fermamente che l'intuizione, così importante per lei, potrebbe cambiare le sventure del mondo. Quindi, è effettivamente l'archetipo dell'eroe quello con cui lei si identifica segretamente: il trovatore solitario, il coraggioso cavaliere errante, il profeta con occhi che vedono lontano nel futuro ed una voce che annuncia la necessità di un cambiamento. Se lei non ha sbocchi creativi immediati -- e dovrebbe averne -- allora deve stare attento a non mettersi a lavorare come Pigmalione con la famiglia, gli amici e le persone amate, dal momento che il suo bisogno urgente d'introdurre con forza il suo mondo immaginario nella vita concreta è molto grande, ed a volte può renderla intollerante nei confronti del modo di agire degli altri e deciso a riformarli.

Lei crede di aver ragione, poichè si sente toccato dal respiro degli dei. Il problema non è che lei potrebbe aver torto, ma che altre persone hanno divinità diverse, ed alcune di queste sono più terrene delle sue. Anche se la sua personalità non è aggressiva (lei è troppo sognatore per esserlo), c'è in lei un tocco del tizzone della discordia, del poeta che vuole cambiare il mondo attraverso l'intuizione ed i sogni. Questo è il suo grande dono, e se lei riesce a trovare il giusto mezzo, molto probabilmente finirà per influenzare potentemente molte persone, facendole schiudere al mondo interiore grazie ai suoi sforzi creativi. Ma è necessario che lei sviluppi la tolleranza -- qualità che non è mai forte in coloro che si identificano con le figure archetipe -- e la pazienza, e forse di tanto in tanto anche un certo senso dello humour nei confronti di se stesso, per non essere costantemente troppo eroico.

to top

La visione mistica dell'amore

L'amore, per lei, ha poco a che fare con la vera personalità quotidiana e gli attributi fisici della persona amata, e molto di più con quel qualcosa di divino che intuisce brillare attraverso di lui o di lei. Lei tende ad idealizzare l'amore e la persona amata, al punto che l'altra persona diventa una specie di musa, un catalizzatore per l'ispirazione creativa; e talvolta questo è così forte in lei che la presenza fisica dell'oggetto del suo amore si confonde con la sua adorazione dell'anima. Lei è estremamente sensibile alla tristezza ed alla sofferenza, e le vede come condizione inevitabile in coloro che sono aperti a mondi superiori, ma che sono intrappolati sulla terra. La sua immagine dell'amore è velata da una qualità penetrante, dolorosa, che non è negativa o distruttiva, ma che idealizza il sacrificio. La rinuncia alla soddisfazione immediata sembra aprire la porta ad una qualità d'amore più profonda e più universale, e lei ha molto in comune con i poeti dell'amor cortese del Medio Evo che adoravano da lontano la persona amata.

Quindi, è probabile che lei sia disposto a fare sacrifici importanti nelle sue relazioni personali (amando qualcuno di inaccessibile, o già sposato, o che vive lontano), oppure è probabile che si senta attratto da coloro che hanno sofferto nella vita e che ne portano i segni con dignità contenuta. Nel suo modo di amare, c'è una specie di "mater dolorosa", come se tutto l'amore umano si rivelasse infine tragico perchè la gente è mortale ed il tempo e l'età distruggono ciò che una volta era splendido e pieno di promesse. Questa acutezza e delicatezza di sentimento arricchiscono la sua personalità ed il suo lavoro creativo di una compassione notevole, di gentilezza e bellezza. A volte, tuttavia, potrebbe essere necessario per lei evitare di dare continuamente la precedenza a questo aspetto, altrimenti corre il rischio di perdere il senso dello humour nei confronti della vita, ignorando i gesti amorevoli di coloro che la circondano e che cercano di renderla felice, trasformando così quella che avrebbe potuto essere una relazione positiva e soddisfacente nell'ultimo atto della Camilla.

to top

Il demone della visione creativa

Quindi, lei possiede l'anima del profeta e del trovatore, anche se non ha mai tentato di esprimere la sua visione personale e la sua immaginazione, e se i suoi talenti creativi sono rimasti finora imbrigliati. E' veramente necessario che lei abbia un mezzo creativo, perchè il suo mondo interiore è ricco e sconfinato, e questo mondo in definitiva è molto più importante per lei di qualsiasi definizione più convenzionale che la società o le persone amate potrebbero offrirle riguardo allo scopo ultimo della vita. Il denaro è piacevole, la sicurezza desiderabile, ed i piaceri della vita quotidiana attraenti; ma in cuor suo, lei vorrebbe rinunciare a tutto quanto, o almeno ad una buona parte di tutto ciò, se riuscisse a trovare il giusto linguaggio, verbale o visivo o fisico, per onorare il regno dell'anima che è la sua vera realtà. Lo strano regno del mito e della favola è ben vivo dentro di lei, e qualsiasi cosa lei incontri nella vita viene elevata ad un linguaggio simbolico: o, se non riesce a trasformare la paglia in oro, allora non merita nemmeno prenderla in considerazione. Lei può rendere furiose le persone accanto col suo modo indifferente di lasciar cadere le cose che esse ritengono importanti, ma nessuno può mettere in dubbio la sincerità del suo modo di vedere, o la ricchezza della sua immaginazione, o la visione inequivocabile di una vita che è più ampia, più profonda, e più densa di significato della vita stessa.

to top

Critica e materialismo nascosti

In contrasto con la visione poetica della vita, con il colore ed il dramma che lei abitualmente vi introduce, esiste un altro protagonista nel suo paesaggio psichico interiore. Questa figura comprende tutte quelle qualità più mondane, terrene e comuni che lei ha dovuto escludere dal suo stile di vita e dal suo sistema di valori allo scopo di mantenere il contatto con la ricchezza del suo mondo interiore. Anche se tende ad avere un certo disprezzo segreto per quelle persone povere d'immaginazione che non riescono a librarsi nel regno transpersonale e non riconoscono intuitivamente il significato segreto soggiacente ad ogni esperienza, pure lei possiede un lato banale, comune e materialista. Ma questa dimensione della sua personalità probabilmente è repressa e viene proiettata inconsciamente su quelle anime meno dotate o meno lungimiranti, nei confronti delle quali lei si sente superiore e piacevolmente incompreso. Questo altro personaggio vive nel mondo-ombra dell'inconscio, e quando lei lo incontra in se stesso, probabilmente la fa sentire in imbarazzo, inadatto ed insicuro di sé. Tuttavia, lei ha bisogno di una relazione migliore con questo lato-ombra segreto della sua personalità: non soltanto come aiuto nell'affrontare i limiti della vita ordinaria, ma anche per rimanere entro i confini umani, così da non inorgoglirsi fuggendo nell'identificazione con le figure mitiche interiori, al punto da perdere il contatto con la gente attorno a lei.

to top

Il timore di annoiare

C'è uno strano diaframma che talvolta si frappone tra la sua mente ed il ricco mondo dell'immaginazione che è l'alimento a lei necessario. Lei può far esperienza di questo diaframma in termini di blocco creativo di un certo genere (un'improvvisa mancanza d'intuizione e d'ispirazione), oppure questo si può esprimere sotto forma di una sensazione incalzante d'inadeguatezza e d'inferiorità che la rende dubbioso riguardo al valore dei suoi sforzi creativi. Le radici di questa difficoltà si trovano nella scarsa relazione che lei ha con la vita comune e la gente comune: come se questo suo lato-ombra, che è principalmente interessato al mondo quotidiano del suo ambiente circostante, fosse stanco di essere relegato in fondo alla psiche e insorgesse ribellandosi. In contrasto con la fiducia, o addirittura l'arroganza, con cui lei avanza deciso attraverso sfere mitiche e comunica con le creature divine della sua immaginazione, lei è curiosamente goffo all'interno della semplice comunicazione umana, ed a volte ha difficoltà a portare avanti una conversazione se l'argomento non riguarda il Significato ed il Significativo. Anche se riesce abilmente a mascherare questi vuoti improvvisi con una specie di superiorità infinita -- perchè si dovrebbe perdere tempo a parlare comunque di banalità senza senso? -- potrebbe essere più vero dire che lei ha paura del dialogo ordinario e teme segretamente di apparire non intelligente e noioso. Lei tende ad essere dogmatico in modo difensivo, quando insiste che soltanto la sua realtà interiore è importante, e questo la fa sentire goffo nel mondo onorato da tempo del "Come va oggi?". Lei potrebbe spaventarsi se scoprisse che, quando inizia a parlare di cose comuni, lei diventa effettivamente molto comune: persino lento, privo d'immaginazione e pedante.

Ciò può sembrare arduo, persino offensivo, ma sarebbe un peccato se lei usasse la sua immaginazione ed i suoi poteri espressivi notevoli come difesa dal fatto di essere a volte semplicemente una persona. Se lei permettesse a se stesso di rilassarsi ogni tanto, e di essere stupidamente un individuo mortale, scoprirebbe che esistono molte qualità positive all'interno del suo lato-ombra, che le sono necessarie per equilibrare la ricchezza della sua anima poetica. Tra queste, c'è la capacità di accettare la sua sorte umana, il che significa in cambio che il suo linguaggio creativo può effettivamente raggiungere altre persone: quelle alle quali presumibilmente è destinato. Questo lato-ombra terreno, lento e pedante, che si esprime principalmente sotto forma di una concretezza di pensiero indolente, può anche offrirle la pazienza necessaria per forgiare adeguatamente i suoi sfoghi creativi, in modo che siano comprensibili e non soltanto esoterici ed oscuri. In questo suo lato apparentemente scialbo e privo d'immaginazione esiste una qualità di humour asciutto ed ironico che può rivelarsi miracoloso per alleviare la pomposità intellettuale che lei ostenta occasionalmente e può renderla realista rispetto a ciò che lei è veramente in grado di ottenere in termini di mercato.

to top

La difficile accettazione del banale e del comune

Quindi, la sua anima passionale, poetica, è equilibrata da un lato nascosto che è molto più posato, convenzionale, terreno e lento. Per quanto irritante possa sembrarle questo lato e la relativa descrizione, la dimensione-ombra della sua personalità ha un grande contributo da offrire alla sua vita. Può offrirle il senso realistico dei limiti, che può sfrondare le sue aspirazioni creative fino a ridurle ad una dimensione gestibile e raggiungibile; può permetterle di essere comune ed umano quando la sua ispirazione l'abbandona temporaneamente, consentendole di godere della vita e delle altre persone, anche quando lei non è in preda a qualche visione o demone interno; e può conservare il suo senso dello humour nei confronti di se stesso e della vita. Queste qualità hanno bisogno di essere integrate nel suo mondo e tra i suoi valori, perchè la psiche non ama gli eccessi. Un'eccessiva identificazione con le creature della sua fantasia può far sì che il blocco e la depressione la sommergano e distruggano proprio quella cosa che per lei è la più importante: il servizio ad una sorgente creativa interiore che rappresenta il suo eterno compagno e demone, a volte amico, a volte nemico, perchè non le permette una soddisfazione pacifica, ma è sempre vitale, misteriosamente inspiegabile, sia che lei lo chiami anima, inconscio, Dio, Diavolo, arte o amore.

to top

Un'altra coppia di personaggi importanti

I personaggi finora descritti rappresentano, nel loro fondamentale antagonismo, il tema principale della sua storia interiore. Oltre a queste figure, esiste un'altra coppia di figure conflittuali indicate nel suo tema natale che probabilmente lei riconoscerà nella sua vita. Queste figure sono brevemente descritte nei paragrafi seguenti.

to top

L'amore per il mondo invisibile

Anche se lei sembra vivere sulla terra come gli altri, la sua mente dimora in regni più elevati e più eterei. Lei è una persona sensibile e idealista che non si trova completamente a proprio agio entro i limiti ed i confini della vita materiale; perchè, come Platone, lei desidera ardentemente il Buono, il Vero ed il Bello, e se non è in grado di intravvedere barlumi del suo sogno tra le circostanze mondane in cui lei si trova, tramite l'amore, gli sforzi creativi o lo studio, lei può diventare depresso o persino ammalarsi. Dev'esserci Qualcosa di Più, dice a se stesso, perchè lei non è in grado di convivere con gli aspetti più aspri della realtà ed accettarli. E' come se le mancasse qualche strato della pelle che altri sembrano avere; e di conseguenza, la vita la ferisce con facilità. Dato che lei crede di tutto cuore in una realtà trascendente, di solito riesce ad ottenerne dei segni, seppur brevi, che rinnovano la sua fede, quanto basta per farvi fronte.

Questa qualità inafferrabile, eterea e di un altro mondo è la fonte di molte sue esperienze apparentemente imprevedibili ed instabili. E' opportuno che lei cerchi uno stile di vita ed una vocazione in grado di accrescere e confermare il suo idealismo e la sua fede, anzichè schiacciarli. Tutti i prodotti dell'immaginazione sono significativi per lei, molto più della sfera degli oggetti fisici, così importante per gli altri. I valori e gli ideali spirituali rappresentano per lei una necessità, tuttavia lei avrà bisogno del coraggio per sfidare formule religiose più convenzionali e per fidarsi delle sue esperienze interiori. Lei non è alla ricerca di un codice morale o di un'interpretazione dogmatica del divino, ma piuttosto dell'esperienza diretta di una realtà transpersonale che possa offrirle speranza, conforto e conferma al suo sogno di bellezza, bontà e verità nella vita. Diversamente, la vita la ferirà, perchè senza tali valori che le fanno da base, la sua pelle è troppo sottile e manca della robustezza necessaria per digerire alcune delle offerte più brutali della vita. E allora, disilluso e perso, lei rischia di trasformare gli altri, in particolare i partners, in protettori semidivini e portatori di quella rassicurazione spirituale che lei desidera; gli altri, quando vengono messi in una tale situazione impossibile, inevitabilmente la deludono, poichè ciò che lei cerca è dentro di lei. La vita alla fine la sfiderà sul problema dell'adattamento al mondo materiale, poichè una visione intuitiva superiore non serve a molto se non può essere vissuta nel contesto del mondo attuale.

to top

Sensualità e materialismo segreti

In contrasto con la luminosità della sua aspirazione mistica, c'è una figura tenebrosa nel suo dramma psichico interiore. Questa dimensione nascosta della sua personalità comprende tutto ciò che lei ha escluso dai suoi valori coscienti e dal suo comportamento, allo scopo di perseguire i suoi ideali più elevati; abbraccia la sfera del suo corpo, la sua natura sensuale ed il materialismo represso, che lei preferisce non riconoscere. Questo lato-ombra della sua natura può essere un nemico interno, se lei nega il suo valore, che agisce contro di lei attraverso difficoltà con la salute, il denaro e le circostanze mondane. Questo nemico interno, dato che lei gli si rivolta contro dentro di sé, può sembrare che appartenga agli altri nel mondo esterno: individui che le rendono la vita difficile a causa delle loro richieste fisiche, la loro mancanza di apprezzamento per i valori più elevati, e la loro grossolanità o brutalità, emotiva o fisica. Quello che una persona non riesce ad affrontare dentro se stessa inevitabilmente viene attratto dall'ambiente circostante.

Sarebbe conforme ai suoi ideali spirituali credere che i componenti più oscuri, più rozzi e più sensuali della sua personalità potrebbero essere trascesi grazie allo sforzo personale. Certamente, molte dottrine esoteriche suggeriscono che, con il lavoro, possiamo elevarci tutti al di sopra delle nostre nature più basse e sperimentare uno stato più puro dell'essere. Non intendiamo qui dissuaderla dal tentare, perchè senza ideali come i suoi, vivremmo ancora tutti nelle caverne, uccidendoci l'un l'altro a bastonate. Ma da un punto di vista psicologico, il lato-ombra della sua personalità -- quel personaggio del suo dramma interiore che è opposto alla sua raffinatezza, al suo idealismo elevato, e alla sua aspirazione verso una dimensione della vita più transpersonale -- è tanto valido ed importante per la sua evoluzione quanto le sue credenze coscienti; se trattato creativamente, questo personaggio può darle sostanza, vitalità ed una capacità di amare in modo genuino anzichè ipocrita. Il tentativo di escludere il regno dell'istinto perchè "inferiore" può soltanto avere come risultato l'insorgere inconscio della ribellione contro di lei.

Nel suo oroscopo natale, sono evidenziati diversi temi importanti ed esiste un'altra coppia di personaggi che ha anche un ruolo importante nella sua storia. Queste figure sono descritte brevemente nei paragrafi seguenti.

to top

Il bisogno di appartenere

Il sentimento di appartenenza ad una famiglia umana più vasta ed il desiderio di trovare nutrimento dal suo sostegno sono molto profondi in lei. Ogni persona ai suoi occhi possiede il proprio valore e le piace incontrare tutti i tipi di persone in qualsiasi genere di situazione: sui treni, sugli aerei, nei caffé e nei ristoranti, ed ogni volta qualche breve scambio di normale conversazione le fa sentire di essere in relazione con i suoi simili, uomini e donne. Lei istintivamente sa stare in mezzo alla gente e coglie quasi telepaticamente le leggi non scritte di qualsiasi ambiente sociale: cosa "si fa" e cosa "non si fa". Lei si trova a disagio se resta isolato in una grande città impersonale, senza poter telefonare o incontrare qualcuno, oppure se rimane bloccato in un luogo in campagna lontano dagli altri, in quanto si sente più a casa sua quando ci sono dei vicini da salutare, e negozianti che riconoscono il suo viso. Lei tende ad avere molti amici, o almeno molte conoscenze che lei chiama amicizie, sebbene pochi di loro potrebbero avere realmente qualcosa in comune con lei; tuttavia, lei preferisce avere una compagnia relativamente simpatica piuttosto che non averla affatto, anche se non è quella dell'amico del cuore. Talvolta, è difficile sapere chi sia lei in realtà e che cosa provi veramente, dato che è saldamente trincerato dietro ai suoi confini, adattato agli atteggiamenti ed ai modi di fare della sua cerchia.

Non è un risultato da poco il fatto che quasi chiunque la incontri la trovi amabile. Ma il suo potere di attirare l'amicizia altrui deriva dalla profonda affinità che lei ha con la gente, e tale affinità esiste non soltanto a livello superficiale d'interessi intellettuali comuni o di vicinanza fisica, ma al livello profondo di senso di appartenenza alla famiglia umana. Verrà un momento in cui la vita alla fine la sfiderà riguardo al problema della definizione della sua vera identità e dell'espressione dei suoi valori interiori e del suo potenziale creativo: tutte quelle cose che devono essere in grado di superare la prova della critica e della disapprovazione da parte del gruppo in cui lei agisce. Lei è più felice quando può stare in mezzo agli altri che non quando deve parlare in prima persona, esponendosi ad attacchi o giudizi, e questo talvolta può essere uno svantaggio, perchè i suoi doni meritano di essere messi maggiormente in evidenza. Ma il riconoscimento individuale ha meno importanza per lei dell'esperienza sicura ed appagante di sentirsi parte della vita degli altri e di scoprire che, ovunque lei vada nel mondo, ci sono persone che l'accoglieranno come un amico.

to top

Un desiderio segreto di autoespressione

In contrasto con la sua personalità amabile e socievole, esiste una dimensione nascosta della sua personalità che contiene tutte quelle qualità che lei ha represso o escluso dai suoi valori coscienti e dal suo comportamento allo scopo di conservare la rete di amicizie e per sentirsi sicuro all'interno del suo gruppo di simili. Il suo lato-ombra inconscio è fieramente individualista, indipendente e distaccato, e per nulla preoccupato di mantenere buoni rapporti con tutti. E' estremamente difficile per lei conciliare l'arroganza naturale, la superiorità e l'egocentrismo di questo personaggio interiore con quei valori in sintonia con la società che la radicano così saldamente nel collettivo. Se lei non è consapevole di questo suo aspetto nascosto, probabilmente esso emergerà sotto forma di un'irrequietezza collerica, una sensazione improvvisa di essere solo, incompreso e frustrato in mezzo a quelle stesse persone di cui ha tanto bisogno; può anche darsi che debba affrontare il problema dell'invidia nei confronti di coloro che sono più sfacciati di lei e non hanno paura di esporre la loro diversità essenziale e la loro indipendenza di spirito. Lei è un tipo di persona da riunioni nel duplice senso del termine: è propenso ad apprezzare le riunioni sociali allegre ed anche ad associarsi ad un gruppo che abbracci una particolare filosofia politica e sociale. Il suo lato-ombra è apolitico, antisociale, ostinato: per esso nulla è più importante del suo sviluppo e della sua realizzazione personale, e l'approvazione della massa non ha alcun significato.

Le qualità apparentemente negative connesse a questo suo lato nascosto (l'arroganza, la caparbietà, la freddezza, la crudeltà ed il comportamento autocratico) sono, se ribaltate e viste attraverso lenti diverse, sicurezza, forza di volontà, fiducia in sé, coraggio e fedeltà alla propria anima. Represso e relegato nel mondo inferiore dell'inconscio, questo lato-ombra spunterà da dietro la facciata uniforme, rivelando una personalità più dispotica ed arrogante di quanto lei voglia far vedere agli altri; e la attirerà in modo costrittivo verso situazioni contorte in cui lei si ritroverà da solo a dover contare sulle sue risorse personali. Integrato nella vita cosciente, questo lato può offrirle intuizione, coraggio e l'opportunità di creare qualcosa di veramente originale con i suoi doni.

to top

IV. IL CONTESTO FAMILIARE

to top

I miti familiari e l'eredità psicologica

Anche se lei è un individuo, proviene da un contesto familiare. Una famiglia è come un organismo vivente ed ha certe caratteristiche ereditarie che sono state trasmesse da una generazione all'altra. Porta in sé anche una serie di dinamiche psicologiche particolari, un clima emotivo che rappresenta il primo terreno in cui la sua individualità nascente ha messo le radici nell'infanzia. Quindi, lei possiede certi modelli interiori, miti ed atteggiamenti nei confronti della vita, acquisiti dal terreno psicologico del suo contesto familiare. In altri termini, per ritornare alla nostra metafora del teatro, i personaggi del suo dramma interiore sono unici, ma possiedono un'eredità familiare.

L'astrologia non può dirci nulla sull'eredità fisica, ma può dirci molto riguardo all'eredità psicologica, che si tramanda di famiglia in famiglia, proprio come i capelli rossi o gli occhi azzurri. L'eredità psicologica di atteggiamenti profondamente radicati spesso si verifica a livelli nascosti, inconsci, di cui i singoli componenti della famiglia non hanno coscienza. I miti familiari si tramandano attraverso le generazioni, esattamente come la struttura caratteristica di un viso. Un esempio di mito familiare potrebbe essere: "Tutti gli uomini di questa famiglia si sono fatti da sé ed hanno successo", oppure "Tutte le donne di questa famiglia sono state deluse dagli uomini". Miti come questi non hanno bisogno di essere espressi a parole, o neppure riconosciuti, poichè passano da una generazione all'altra attraverso l'inconscio, e vengono comunicati in una moltitudine di modi sottili e non verbali. Quindi, il figlio maschio nato nella famiglia di uomini "di successo" erediterà una serie particolare di aspettative a cui egli risponderà in base alla sua natura ed ai suoi personaggi interiori. Ed una figlia femmina nata nella famiglia delle "donne deluse" erediterà certi atteggiamenti nei confronti delle relazioni che in seguito influenzeranno la sua vita, se non è consapevole di questo copione interiore.

Dal momento che il suo contesto familiare è parte integrante della storia della sua vita, è riflesso dal suo oroscopo natale. L'astrologia può offrire una comprensione veramente utile in questo settore della vita, poichè avrà una maggiore o minore libertà di scelta nella vita, a seconda di quanto è cosciente dell'interazione tra la sua natura e l'eredità familiare. Anche i suoi genitori sono riflessi nell'oroscopo, pur non apparendo come persone reali e tridimensionali, ma piuttosto come immagini che impersonano un tema particolare o una serie di atteggiamenti. Queste immagini dei genitori riflettono il modo in cui il padre e la madre le appaiono personalmente, il modo in cui essi agiscono come modelli all'interno della sua psiche ed in cui favoriscono oppure contrastano lo svolgimento del suo dramma interiore. Il potere del contesto familiare non dovrebbe mai essere sottovalutato, poichè non rappresenta il passato: è un presente vivo in ognuno di noi. Come scrisse il poeta Rainer Maria Rilke: "Non credere mai che il destino sia qualcoa di più di una condensazione dell'infanzia"

to top

L'immagine del padre nel tema di un uomo

Il padre non è soltanto una persona reale. E' anche il simbolo di un modello o di una prospettiva interiore attraverso cui lei si rapporta alla vita. L'immagine del padre rappresentata nel suo oroscopo natale descrive quindi tre cose.
In primo luogo, è un quadro soggettivo delle qualità che lei ha vissuto come maggiormente dominanti nella relazione con suo padre, o con chiunque altro aveva il ruolo del padre nella sua infanzia.
In secondo luogo, è il simbolo di ciò che il maschile rappresenta per lei, poichè suo padre è stato il primo uomo della sua vita e perciò ha un'influenza inconscia potente sul modo in cui lei esprime la sua mascolinità e sul modo in cui si rapporta agli altri uomini.
In terzo luogo, è una rappresentazione delle sue qualità paterne interiori: il modo in cui lei organizza e struttura la sua vita, in cui definisce e persegue i suoi obiettivi, il modo in cui realizza le sue potenzialità nel mondo, il modo in cui esprime ed indirizza la sua volontà ed il modo in cui formula il suo codice morale etico ed i suoi ideali, ed infine il modo in cui lei si rapporta ai figli come padre.

to top

Una figura delicata ma indecisa

L'immagine soggettiva del padre rappresentata nel suo oroscopo natale per diversi aspetti è attraente e positiva, piena di gentilezza, di fascino, di affetto e di raffinatezza. Anche se suo padre non era bello in senso convenzionale, probabilmente appariva così ai suoi occhi, e molti suoi atteggiamenti, in termini di gusti e di comportamento sociale, riflettono il modo in cui lei lo viveva. Quest'immagine paterna può anche rispecchiare i suoi doni artistici o intellettuali, e può darsi che egli incarnasse una specie di ideale mentale, sociale o estetico che è diventato la base per i suoi valori personali. Suo padre probabilmente era anche un pacificatore che desiderava l'armonia a tutti i costi, e si situa proprio in questo contesto l'ambivalenza della relazione con suo padre. Il suo desiderio di pace può averlo fatto apparire debole ai suoi occhi, in particolare se permetteva a sua madre di dominare la famiglia e di prendere le decisioni principali riguardo ai figli. Per quanto amabile, questo modo di evitare il confronto emotivo diretto potrebbe anche essere visto come disinteresse, e come una specie di tradimento. Infatti, è possibile che lei si sia identificato eccessivamente con l'immagine idealizzata e bella di suo padre, e con il suo bisogno personale di spazio, di armonia e di bellezza, non abbastanza a contatto con quei momenti della sua infanzia in cui avrebbe avuto bisogno di un padre più forte.

to top

L'equilibrio tra idealismo e realismo

La sua esperienza del padre è quindi complessa, poichè lei ha ereditato il suo amore per la bellezza, l'eleganza, la chiarezza e l'avversione per lo scambio affettivo difficile. Lei stesso è una persona di gusti intellettuali o estetici raffinati, e possiede anche una certa indecisione e passività che le fanno evitare il confronto, nel tentativo di compiacere gli altri a scapito dei suoi veri sentimenti. Forse, come suo padre, lei è troppo idealista, e vuole che la vita sia più amabile e più armoniosa di quanto lo è in realtà, e tende anche a soffrire di delusione e disillusione quando le vengono richiesti maggior tenacia e realismo. E' importante che lei si distacchi da questa identificazione inconscia con i valori di suo padre per trovare i suoi, in modo tale che il suo bisogno di pace e di piacere sia equilibrato dalla forza necessaria che la vita a volte esige da ognuno di noi.

to top

L'immagine della madre nel tema di un uomo

La madre, come il padre, non è soltanto una persona fisica: è il simbolo di un principio essenziale nella vita, e di una dinamica o di una prospettiva interiore con cui ci rapportiamo ad essa. L'immagine della madre rappresentata nel suo oroscopo natale descrive quindi tre cose. In primo luogo, è una descrizione soggettiva delle qualità maggiormente dominanti nella relazione con sua madre. Molte di esse le saranno note, ma alcune potrebbero rivelarsi sorprendenti, perchè riflettono non soltanto il comportamento esteriore di sua madre, ma anche la sua vita interiore: quel suo lato inespresso, e perciò molto potente, per quanto riguarda i suoi effetti su di lei. In secondo luogo, l'immagine della madre nel suo oroscopo è la raffigurazione di ciò che il femminile rappresenta per lei: il modo in cui lei vive le donne ed il modo in cui si rapporta con la dimensione emotiva ed istintiva della sua personalità. In terzo luogo, è l'immagine delle sue qualità "materne", poichè anche gli uomini possiedono qualità materne: la sua capacità di prendersi cura e di occuparsi di se stesso e degli altri, il suo senso di sicurezza e di fiducia nella bontà essenziale della vita, la capacità di fluire con il tempo e con le circostanze e di sapere istintivamente quando è necessario attendere, accettando con saggezza le situazioni che la vita le presenta.

to top

La mancanza di una vera relazione

L'immagine soggettiva di Sua madre evidenziata dal Suo oroscopo natale è quella di una persona difficile, poichè stranamente distante e distaccata, come se in realtà Lei non conoscesse Sua madre come individuo, e viceversa. In termini fisici, può darsi che Lei sia stato accudito come si deve ed abbia ricevuto ciò che convenzionalmente costituisce una buona cura materna, ma a livello più profondo c'era un'assenza di comunicazione autentica. Le circostanze potrebbero aver causato questa situazione, forse ella era ammalata, assente, o incapace di offrire ai figli il tempo e l'attenzione di cui avevano bisogno. Oppure, può darsi che fosse una personalità piuttosto distaccata ed inibita, che nessuno, Lei compreso, poteva avvicinare, incapace di esprimere i suoi sentimenti e pensieri reali, o non disposta a farlo. Quindi, sembra che nell'infanzia le sia mancato un calore autentico e che Lei abbia risposto a questa situazione con uno strano distacco personale. Per Lei è difficile riconoscere o esprimere i Suoi sentimenti ed i Suoi bisogni, come se in un certo senso non fossero reali, poichè a livello profondo la relazione con Sua madre non era reale, e per Lei è difficile prendere sul serio la Sua vita interiore.

to top

Bisogni affettivi trascurati

Ci sono molti aspetti positivi in questa Sua esperienza infantile apparentemente difficile della madre, poichè Lei ha imparato a diventare affettivamente indipendente e senza dubbio ha sviluppato molto bene in compenso il lato razionale della Sua natura. Ma potrebbe essere importante per Lei guardare sotto la superficie di ciò che potrebbe sembrare normale nella Sua infanzia. Lei non attribuisce sufficiente valore ai Suoi istinti ed ai Suoi sentimenti, ed in particolare non ha molta fiducia nella vita. L'assenza di un vero legame con Sua madre è la chiave per capire parte del Suo isolamento affettivo.

Cerchi di sviluppare maggiormente l'apprezzamento per il bambino che è dentro di Lei, e di trattare i Suoi bisogni con la cura e la delicatezza che le sono mancate nell'infanzia, poichè se riesce a trovare in se stesso la dimensione positiva dell'eterna madre, non perderà mai questo legame profondo con i Suoi istinti. Col tempo, potrà sviluppare doni rari proprio nei settori in cui queste qualità le sono mancate o le sono state negate, offrendo empatia, protezione e sostegno agli altri, bambini o adulti, ed alle creature della Sua immaginazione sotto forma di lavoro creativo.

Esiste ancora un'altra immagine rappresentata dal suo oroscopo natale, che per certi versi è in conflitto con l'esperienza della madre descritta in precedenza.

to top

Il sacrificio di sé come finzione

C'era una qualità nella Sua esperienza infantile della madre che potrebbe essere meglio definita come quella di un'eterna adolescente. Nonostante qualsiasi comportamento di tipo più convenzionale e più responsabile, sua madre nascondeva in se stessa uno spirito irrequieto ed avventuroso, pieno di entusiasmo, ed un bisogno di romanticismo e di stimoli eccitanti, con la tendenza a vedere la vita e gli altri come personaggi di una commedia o di una favola. Questo spirito essenzialmente creativo e gioioso era senza dubbio in forte conflitto con le sue responsabilità tradizionali di madre e di moglie, e se Sua madre era di per sé un'anima conservatrice o timida, non era quindi in grado di vivere il suo senso della vita come un grande dramma, ed indubbiamente si sentiva prigioniera ed insoddisfatta. Come compensazione, può darsi che abbia fatto ricorso a diverse strategie manipolatorie, come quello di ammalarsi in certi momenti per assicurarsi di ricevere l'attenzione che desiderava dalle persone amate.

to top

Liberare uno spirito romantico prigioniero

Può essere importante che Lei colga lo spirito teatrale e vivido in Sua madre, poichè anche Lei se lo porta dentro, e se non è cosciente della vita interiore e delle probabili distorsioni in forme manipolatorie di Sua madre, finirà per identificarsi con la sua frustrazione, spinto dal bisogno di vivere ciò che ella non poteva, addirittura al punto da rimanere un eterno adolescente che scappa dalla realtà in sogni romantici grandiosi, senza raggiungere mai nulla di solido nella vita. Questa dimensione della sua immagine materna è essenzialmente gioiosa, piena di spirito d'avventura e di curiosità riguardo alla vita, e Lei ha il dono innato di vedere le potenzialità ed il significato interiore laddove altri percepiscono soltanto fatti ed oggetti. Ma occorre che Lei si distacchi dal modo di vedere Sua madre come martire, identificandosi inconsciamente con la sua infelicità e con il suo spirito imperioso ed ostinato, poichè in tal modo riuscirà a vivere il meglio dell'eterno bambino in Lei in modo individuale.

to top

V. MODELLI DI RELAZIONE

Le relazioni sono esperienze umane tra le più misteriose, gratificanti e frustranti. Sia l'astrologia che la psicologia ci insegnano che nulla avviene per caso in una relazione: né il suo inizio, né le sue fluttuazioni ed i suoi conflitti, né la sua fine. Ma l'astrologia non è in grado di dire se lei è "destinato" ad avere un buon matrimonio oppure no, o se dovrebbe stare con un Cancro o con un Sagittario. Il suo oroscopo natale descrive il suo temperamento interiore, e quindi il tipo di modelli, bisogni e spinte che probabilmente lei porta con sé nelle relazioni con gli altri. Lei non può diventare un'altra persona, oppure introdurre nel suo oroscopo natale un nuovo cast di personaggi, e neppure esigerlo. Tuttavia, lei può essere più o meno cosciente, ed ha comunque sempre la libertà di esaminare i suoi problemi, di venire a patti con i bisogni che sono di sua responsabilità e non di responsabilità della partner, e di rispondere in modi creativi sia alla gioia che al dolore.

I paragrafi seguenti descrivono i suoi atteggiamenti, bisogni ed i modelli tipici nelle relazioni intime. Questa descrizione è relativa alla sua persona, per quanto riguarda il suo modo di fare nella vita con la donna Anche nel caso in cui lei viva una relazione intima con qualcuno del suo sesso, può scoprire che si presentano ancora gli stessi atteggiamenti, bisogni e modelli. Indipendentemente dai suoi gusti sessuali, lei è se stesso, ed in definitiva è la sua natura interiore a dettare il corso della sua vita affettiva.

Le tematiche legate ai problemi di relazione sono già state indicate nei paragrafi precedenti, in cui sono state descritte le figure archetipiche di base dominanti nel suo tema natale. Quindi, la descrizione seguente in parte ripeterà ed amplierà alcuni aspetti di ciò che è già stato detto. Alcuni potrebbero anche essere contradditori ed indicare che esiste un conflitto interiore nel suo atteggiamento nei confronti delle relazioni.

to top

L'attrazione per una partner razionale

Lei vive così vicino alle profondità immense e feconde dell'inconscio che può facilmente inorgoglirsi: ciò significa che, abituato ai tesori dell'immaginazione, è facile che lei inizi a sentirsi troppo speciale, unico e dotato per essere infastidito da preoccupazioni più terrene. Lei ha imparato a fluire con le sue fantasie e perciò non ha sviluppato la capacità analitica e decisionale nel mondo esterno. Dal momento che la sua natura è così fortemente segnata dalla poesia e dall'immaginazione, lei si sente attratto da quelle donne in grado di far ordine con calma e con chiarezza nelle loro vite, e che, lei spera segretamente, riusciranno anche a mettere in ordine la sua ed a risparmiarle il fastidio di farlo personalmente.

to top

Imparare a rispettare il senso pratico

Una relazione con un carattere più razionale ed analitico può essere molto creativa per lei. Ma deve tener d'occhio il senso di onnipotenza, perchè lei crede facilmente di essere esonerato dalle faccende terrene, e perciò, senza rendersene conto, inizia a trattare la sua partner come se fosse un incrocio tra una domestica, una contabile ed un ufficiale di pubbliche relazioni, che impedirà al mondo esterno disgustoso di entrare nella sua sfera sacra. Cerchi d'imparare ad attribuire lo stesso valore alle capacità della sua partner, perchè è necessario che le permetta d'insegnarle come guardare alle preoccupazioni terrene con chiarezza e senso pratico, anzichè aspettare che sia lei a fare tutto al posto suo. Lei non sopravviverebbe a lungo se qualcuno non tenesse d'occhio la bolletta della luce, le scuole dei bambini e gli amici che ha dimenticato di aver invitato a cena. Tanto meglio se riuscisse ad equilibrare la sua eterna ricerca del Santo Graal con un'incursione occasionale nel mondo della comunicazione ordinaria. Entrambi i mondi sono reali, validi e necessari, ed ha bisogno di una partner che riesca a condividerli entrambi con lei.

to top

L'intimità familiare non è sufficiente

Lei ha il dono di saper offrire amicizia autentica a coloro che ama, ed in definitiva questo può essere più importante per lei e per gli altri e più duraturo che non dichiarazioni di affetto più convenzionali o sentimentali. Lei è capace di lasciar esistere la sua donna come individuo separato, indipendentemente dal bisogno che ha di lei, il che significa che lei è profondamente tollerante, anche quando si sente offeso o arrabbiato. Le idiosincrasie della sua partner non la sorprendono, poichè lei sa che il mondo è vario, e sia che lei viva una relazione fissa oppure un matrimonio, probabilmente non limiterà i contatti umani ad una sola persona. Se lei ha una partner che per natura è emotivamente più dipendente o più concentrato sulla vita familiare, questa qualità aperta ed amichevole può causarle qualche problema, ed occorre che lei sia molto chiaro ed onesto con se stesso, riguardo al tipo di relazione di cui ha bisogno, poichè non è bravo a mentire e sarebbe più felice se non dovesse ricorrere all'inganno. Ma non è la promiscuità sessuale a spingerla: in realtà, lei è veramente interessato alla gente di ambo i sessi e di qualsiasi estrazione sociale, e se il suo lavoro e la sua vita personale riescono ad includere contatti interessanti in quantità sufficiente ad alimentare il suo bisogno di sentirsi cittadino del mondo, lei può essere felice in una relazione stabile e duratura.

to top

La qualità di devozione del cuore

Lei è una persona veramente cortese, e possiede una qualità di universalità nel suo amore che la rende comprensivo nei confronti di tutti, in particolare di coloro che sembrano essere vittime della vita. Questo la rende particolarmente sensibile nelle relazioni intime, e lei è capace di fare molti sacrifici, piccoli e grandi, in nome dell'amore, perchè comprende fin troppo bene i bisogni e le difficoltà della sua donna. Il suo amore possiede una qualità di devozione ed è necessario che lei stia attento a non stendersi per terra come uno zerbino su cui la sua partner può camminare, dal momento che il suo cuore è così generoso. La sua donna può facilmente approfittare di lei senza farlo intenzionalmente; lei ha bisogno d'imparare a dire di no qualche volta ed a chiedere ogni tanto quello che vuole anzichè adattarsi in modo così esclusivo ai bisogni dell'altra persona. Non soltanto la sua partner, ma anche tutti gli amici probabilmente apprezzano la sua natura comprensiva. Ciò che potrebbe non essere così apprezzato è la sua tendenza ad essere così comprensivo da essere trascinato in intrighi romantici e sessuali per pietà e per l'incapacità di dire di no, intrighi che lei deve poi dissimulare per trarsi d'impaccio. E' possibile che lei sia troppo gentile e troppo disposto a offrirsi agli altri per empatia o per l'incantesimo di un attimo, con il risultato di fare infine proprio ciò che odia maggiormente, ossia ferire qualcun altro.

to top

La tendenza all'eccesso

Il suo motto in amore è che più si ha, meglio è. Questo significa più romanticismo, più cene a lume di candela, più dichiarazioni di affetto cortesi e forse più partners. Lei può giustificare il suo spirito libertino con un'ideologia che afferma che le persone non dovrebbero possedersi reciprocamente, oppure con una visione spirituale secondo cui lei ha bisogno dell'anima gemella giusta, oppure con un ideale estetico secondo cui la sua compagna attuale non è perfetta. Può darsi invece che lei ammetta onestamente di amare la varietà. Tuttavia, finirà per avere difficoltà se decide d'impegnarsi con una donna per tutta la vita. Ciò non significa che lei non sia capace di amare, perchè al contrario lei ama all'eccesso, dando tutto se stesso. Ma lei aspira anche all'avventura, ed è profondamente idealista nei confronti dell'amore ed il tempo e la familiarità sono nemici di uno spirito romantico come il suo. Nessuna relazione, per quanto passionale, si conserverà mai automaticamente misteriosa e stimolante se lei non ne alimenta l'imprevedibilità con vacanze e viaggi frequenti con la sua donna, con assenze frequenti dal focolare domestico e dalle sue responsabilità interminabili e con frequenti ammonimenti a se stesso di non dare per scontato la sua partner. Altrimenti, potrebbe essere fedele per senso dell'onore e per idealismo, ma non per un'autentica convinzione. Sarebbe meglio essere onesto nei confronti della sua irrequietezza personale, poichè vi sono diversi livelli a cui vivere il suo spirito avventuroso, ed alcuni di essi possono comprendere una relazione stabile senza comportare necessariamente l'inganno ed il tradimento. Tuttavia, sarebbe meglio non reprimere questo suo lato, perchè altrimenti lei andrebbe veramente in cerca di guai. Più di altri, lei ha la tendenza ad innamorarsi a prima vista, al momento sbagliato, nel posto sbagliato, e di una persona diversa da quella che le sta accanto.

to top

VI. IL CAMMINO VERSO L'INTEGRAZIONE

Come ha potuto vedere nelle pagine precedenti, il suo oroscopo natale presenta un ritratto dettagliato ed in profondità di molti aspetti della sua vita. E' anche possibile prendere le distanze dall'oroscopo ed utilizzare le facoltà di un telescopio, anzichè di un microscopio, per mettere a fuoco una visione dall'alto della recita. Qui di seguito sono indicati alcuni suggerimenti relativi al modo in cui il suo sforzo cosciente potrebbe renderle possibile il raggiungimento di una maggiore armonia tra le diverse componenti dentro di lei, e per rafforzare il centro della personalità che la psicologia chiama l'ego, l' "Io". Il libero arbitrio può non comprendere la possibilità di diventare qualcun altro, ma potrebbe comprendere la capacità di rimanere saldamente al centro dell'oroscopo e sentirsi in relazione con i diversi aspetti della sua psiche, anzichè girare in tondo ciecamente, sentendosi impotente e vittima di correnti ed impulsi conflittuali provenienti dal suo interno e dal mondo esterno. Due individui possono avere configurazioni astrologiche simili, ma uno potrebbe essere sballottato dai propri demoni interiori come una barchetta senza remi in mezzo ad un mare in tempesta, mentre l'altro rimane in qualche modo solido e reale come persona e può quindi guidare la barca in modo intelligente attraverso le correnti mutevoli dell'oceano.

to top

Rappacificarsi con i ritmi della vita ordinaria

Lei non troverà mai la realizzazione se cerca di scappare dai confini della vita ordinaria. Qualsiasi siano i suoi doni creativi, e per quanto forte sia la sua personalità, il suo cammino verso la realizzazione interiore esige una riconciliazione con i rituali ed i ritmi del mondo terreno, compreso l'uso del tempo e la cura del corpo e della mente. E' necessario che lei impari ciò che si potrebbe definire come Arte del Piccolo: l'apprezzamento di ogni momento di ogni singola giornata, e l'attenzione premurosa ai dettagli che danno qualità ad ogni ora. Il corpo può essere il suo più grande amico ed il suo più grande maestro: tanto più lei entra in sintonia con le sue abitudini ed i suoi ritmi naturali, tanto più si sentirà in pace con se stesso. L'attenzione ad una dieta sana, un riposo sufficiente ed una lettura accurata dei messaggi del corpo rappresentano una parte di questa armonizzazione. Allo stesso modo, sono importanti anche aspetti come l'amore e la cura dedicata ai doveri abituali, per quanto banali e quotidiani possano sembrare. In breve, la sua realizzazione può derivare soltanto da una relazione armoniosa con il tempo, la materia e la natura ciclica della vita, grande e piccola. Senza questa relazione, niente di ciò che raggiunge potrà soddisfarla pienamente, poichè più di altri lei ha bisogno di fondare saldamente le sue realizzazioni e le sue aspirazioni personali nel terreno della vita quotidiana e nel servizio a quei ritmi che non sono meno divini di altre visioni spirituali più attraenti della realtà.

Tuttavia, questo riconoscimento dell'importanza delle cose ordinarie può crearle difficoltà, perchè lei offre la sua fedeltà autentica ad una visione interiore che cerca di trascendere la vita terrena. Ciò significa che lei forse dovrà lavorare piuttosto sodo per trovare un equilibrio adeguato, poichè anche se la sua natura aspira a lasciarsi la terra alle spalle, il suo corpo probabilmente la richiamerà indietro, e forse piuttosto energicamente, se lei si identifica troppo intensamente con le figure mitiche della sua immaginazione e del suo spirito. Il tentativo di radicare se stesso nella terra non mortificherà la sua visione e non distruggerà nemmeno la sua fede. Migliorerà soltanto il canale attraverso cui passa la sua visione: lei stesso, come individuo autentico e normale che può affrontare il limite e la delusione, allo stesso modo della bellezza e della magia.

to top

Affrontare la paura dell'incomprensione e della critica

Esiste un settore della sua vita in cui qualsiasi tentativo volto ad affrontare e a superare le sue ansie avrà come risultato un aumento del senso di forza e del rispetto di sé. Si tratta della sfera della comunicazione, dell'espressione e della condivisione delle sue idee con gli altri, ed è proprio qui che lei si sente più goffo e sensibile alle critiche ed al rifiuto. Lei possiede una mente profonda, riflessiva e seria, ma probabilmente ha avuto difficoltà nel farsi capire dagli altri, in particolare quand'era giovane e doveva affrontare i fratelli e le sorelle, gli insegnanti ed i compagni. La conversazione quotidiana le riesce difficile, ed anche se potrebbe eccellere nella conoscenza pratica o nella comprensione profonda di campi di suo interesse, lei si sente a disagio quando si tratta di finezze sociali. Il problema è che lei non si aspetta che gli altri l'apprezzino o la capiscano, e teme di apparire stupido, disarticolato e noioso ai loro occhi. Ma tanto più cerca di affrontare questa sfida, e di esprimere agli altri la sua personalità comune (completa di tutti quei sentimenti, atteggiamenti ed osservazioni apparentemente banali che possono mancare di profondità ma che sono umani per eccellenza), tanto meno si sentirà isolato e tanto maggiore sarà la sua fiducia nell'espressione di quei valori più profondi così importanti per lei.

Quindi, una delle sue paure principali, quella di essere frainteso, di apparire disarticolato e non intelligente agli occhi degli altri, può diventare la base indistruttibile su cui organizzare e strutturare la vita quotidiana. Imparando a formulare e a comunicare le sue idee ed i suoi sentimenti, svilupperà la fiducia nella sua autosufficienza e nella sua intelligenza, e potrà dedicarsi in modo più rilassato al perfezionamento di quelle capacità che riflettono i suoi valori più profondi, senza sentirsi alla mercé della disapprovazione e del rifiuto altrui.


Dati astrologici usati per Analisi Psicologica dell'Oroscopo
per Steve Jobs (maschile)
data di nascita: 24 Feb 1955 ora locale 19:15
luogo: San Francisco, CA (US) U.T. 03+15
122w25, 37n47 ora sid. 05:22:12

POSIZIONE DEI PIANETI
pianeta segno grado moto
Sole Pesci 5°44'53 in casa 6 diretto
Luna Ariete 7°44'50 in casa 7 diretto
Mercurio Acquario 14°21'42 in casa 5 stazionario (D)
Venere Capricorno 21°10'19 in casa 4 diretto
Marte Ariete 29°05'26 in casa 8 diretto
Giove Cancro 20°30'29 in casa 10 retrogrado
Saturno Scorpione 21°09'46 in casa 3 stazionario (R)
Urano Cancro 24°08'06 fine casa 10 retrogrado
Nettuno Bilancia 28°03'04 in casa 2 retrogrado
Plutone Leone 25°19'22 in casa 12 retrogrado
Nodo Lunare Capricorno 2°30'18 in casa 4 retrogrado
Pianeti in fine casa interpretati nella casa successiva.

POSIZIONE DELLE CASE (Placido)
Ascendente Vergine 22°17'39
2°Casa Bilancia 18°14'39
3°Casa Scorpione 18°21'16
Imum Coeli Sagittario 21°19'03
5°Casa Capricorno 24°28'41
6°Casa Acquario 25°12'48
Discendente Pesci 22°17'39
8°Casa Ariete 18°14'39
9°Casa Toro 18°21'16
Medium Coeli Gemelli 21°19'03
11°Casa Cancro 24°28'41
12°Casa Leone 25°12'48

ASPETTI PRINCIPALI
Sole Trigono Nettuno 7°42
Sole Sestile Nodo Lunare 3°15
Luna Quadrato Nodo Lunare 5°15
Mercurio Quadrato Saturno 6°47
Venere Quadrato Marte 7°55
Venere Opposizione Giove 0°39
Venere Sestile Saturno 0°01
Venere Opposizione Urano 2°57
Venere Quadrato Nettuno 6°52
Marte Quadrato Giove 8°34
Marte Quadrato Urano 4°56
Marte Opposizione Nettuno 1°01
Marte Trigono Plutone 3°45
Marte Trigono Nodo Lunare 3°24
Giove Trigono Saturno 0°39
Giove Congiunzione Urano 3°38
Giove Quadrato Nettuno 7°33
Saturno Trigono Urano 2°57
Saturno Quadrato Plutone 4°09
Urano Quadrato Nettuno 3°55
Nettuno Sestile Plutone 2°44
Nettuno Sestile Nodo Lunare 4°27
Plutone Trigono Nodo Lunare 7°11
I numeri indicano l'orbita (deviazione dall'angolo esatto dell'aspetto)