Esplorando la psiche
Un'introduzione all'astrologia psicologica, di Clare Martin
Lezione Otto: Modi ed elementi

I modi: Segni cardinali, fissi e mobili

Simbolicamente, il numero tre si riferisce allo stabilirsi di una relazione tra due principi precedentemente non correlati od opposti. Per esempio, una linea tracciata tra due punti crea una relazione tra questi due punti. Ciò che è particolarmente rilevante riguardo alla natura simbolica del numero tre è che le nostre menti logiche, discriminanti hanno difficoltà a capirlo perché per natura l'intelletto tende a dividere e polarizzare. "Comprendere" è una funzione emotiva piuttosto che intellettuale. Viene dal cuore più che dalla testa. Potremmo dire che il numero tre è una qualità dell'anima più che dello spirito. Più comprendiamo più siamo in grado di riconciliare e correlare. Per esempio, le parole che cominciano con il prefisso "re/ri-" che letteralmente significa "di nuovo" tendono ad essere parole gentili, riparatrici, che descrivono il rimettere insieme qualcosa che è stato prima separato: ri-cordare, re-lazione, ri-medio, ri-parare, ri-solvere, ri-formare, ri-conciliare, ri-conoscere. Il numero tre ci insegna che vero e falso sono relativi e che un qualche genere di equilibrio tra forze positive e negative è possibile, così come accade, per esempio, nelle forze di azione, reazione ed equilibrio. I filosofi greci usavano il sistema di tesi, antitesi e sintesi nella loro retorica, e nella filosofia cinese esistono tre principi lo yin, lo yang e il tao, che è la strada di mezzo tra gli opposti.

La legge del tre può essere osservata in azione in moltissime differenti aree della vita. Nello sport, per esempio, dove ci sono due squadre che si affrontano, l'arbitro è la terza forza il cui compito è di mediare tra i due schieramenti e far continuare il gioco senza che esploda un conflitto. O in un tribunale, dove il giudice è la terza forza che controlla e media tra l'accusa e la difesa, o la britannica Camera dei Comuni, dove due partiti politici opposti si affrontano in un pubblico dibattito con la mediazione del Presidente della Camera. Senza questa terza forza non c'è possibilità di soluzione creativa, dal momento che ogni schieramento cercherebbe senza sosta di battere e distruggere l'altro.

Quando siamo prigionieri del livello o/o di dualità o polarità, allora possiamo essere paralizzati da un genere di indecisione sterile, statico, rigido nel quale ci scopriamo a soppesare gli opposti, identificandoci prima con uno e poi con l'altro, senza essere capaci di trovare una relazione tra loro. Il consiglio di Jung in situazioni di questo genere è che l'individuo renda completamente coscienti ambedue gli estremi dello spettro e soffra deliberatamente la tensione degli opposti, dal momento che "ogni tensione degli opposti culmina nel rilascio di un terzo elemento e nel terzo elemento la tensione si risolve e l'unità precedentemente persa viene restaurata" [40]. Questa è un'idea molto profonda ed estremamente utile secondo cui vivere, una volta che la si è afferrata.

Pubblico:  Vuoi dire che le soluzioni non possono essere trovate usando la logica e la ragione?

Clare:  Sì. Sebbene l'uso della ragione e della logica sia una parte essenziale del processo per identificare le opzioni alternative e le scelte e le conseguenze di ciascuna scelta, l'intelletto da solo non può fornire la soluzione. Se siamo fortunati, e abbiamo la fede che ci mette in grado di sopportare la tensione dell'incertezza e dell'indecisione, una soluzione che comprenda e non neghi nessun estremo dello spettro, ma che li includa ambedue emergerà da una parte diversa dall'intelletto. Questa è la terza forza. Possiamo perfino descriverla come la saggezza dell'anima, a cui da molto tempo si attribuiscono tre parti. Si dice che Platone abbia adottato la dottrina dell'anima tripartita dai Pitagorici. Per Platone una parte è dotata di spirito (cardinale), un'altra parte "desidera i piaceri del nutrimento e della generazione" (fissa) e l'altra parte è dotata di ragione (mobile). Quando ciascuna parte riceve ciò che le è dovuto, l'anima raggiunge uno stato di armonia. 

Pubblico:  Mia figlia ha il Sole in Bilancia, ed è molto razionale ed abile a soppesare le idee finché non rimane completamente paralizzata e non sa che cosa fare. È curioso che tu dica questo, perché ho cominciato a suggerirle di dormirci sopra per vedere se la soluzione le si presenta da sola. Altrimenti finiamo per discutere un giorno intero sulle alternative il che non aiuta affatto e finisce con il lasciarci esauste e sconsolate.

Pubblico:  Questa è un'idea interessante, ma ciascuna soluzione sembra implicare sofferenza. 

Clare:  Questo è vero. L'alternativa è di identificarsi solamente con uno degli estremi dello spettro. Questo certamente riduce la tensione ad un livello superficiale, ma ci allontana dal nostro compito di differenziazione e di integrazione, e non ci aiuta a rispondere alla necessità dell'anima di equilibrio ed armonia.

Nature cardinali, fisse e mobile

In astrologia le tre forze o modi sono conosciute come cardinale, fissa e mobile, oppure la forza che inizia, quella che resiste e quella che media o accomoda. Nello stesso modo il nostro tema natale è diviso in tre , con l'aspetto a 120° conosciuto come trigono che descrive relazione, risoluzione e armonia. Se consideriamo i primi tre segni dello Zodiaco, la forza primordiale è l'Ariete, fuoco cardinale, seguita dall'ugualmente potente resistenza del secondo segno del Toro, terra fissa, che crea una polarità che è risolta solo dal terzo segno dei Gemelli, aria mobile, con la sua abilità di mettere in relazione, comunicare e mediare tra le due forze opposte senza prendere posizione. Questo stesso tema si ripete nello Zodiaco, con l'energia cardinale seguita dall'energia fissa e risolta dall'energia mobile, sia che questa sia Cancro, Leone e Vergine; Bilancia, Scorpione e Sagittario; oppure Capricorno, Acquario e Pesci.

Ciascun segno dello Zodiaco è o cardinale, o fisso o mobile. Potete constatare dal diagramma che noi aggiungiamo ora i modi alle polarità, il che ci dà un altro livello di informazione per comprendere il significato dei segni zodiacali.

Abbiamo già identificato i segni a seconda della polarità, e i modi descrivono un ulteriore livello di orientamento e motivazione. La motivazione dei segni cardinali dell'Ariete, del Cancro, della Bilancia e del Capricorno è di iniziare e raggiungere gli obiettivi. La motivazione dei segni fissi del Toro, del Leone, dello Scorpione e dell'Acquario e di resistere e stabilizzare, e la motivazione dei segni mobili dei Gemelli, della Vergine, del Sagittario e dei Pesci è di adattarsi, mediare e riconciliare.

Pubblico:  Stai dicendo che i segni mobili riflettono il significato del numero tre?

Clare:  Sì, sono i segni che riconciliano. I segni mobili non hanno motivazioni proprie e chiare, al di là del rimanere fluidi e flessibili. E' per questo che sono così bravi a mediare tra la "forza inarrestabile" dei segni cardinali e l'"oggetto immobile" dei segni fissi. I segni mobili sono adattabili, mutevoli, flessibili e irrequieti. I segni cardinali dell'Ariete, del Cancro, della Bilancia e del Capricorno amano cominciare e sono orientati all'obiettivo. Le persone cardinali iniziano le imprese; hanno una visione di ciò che deve essere raggiunto; sono auto-motivati. Sfidano se stessi; vogliono comandare e hanno una bisogno naturale di promuovere l'azione e di iniziare. I segni fissi del Toro, del Leone, dello Scorpione e dell'Acquario non amano essere sollecitati. Se si sentono messi sotto pressione o sfidati è probabile che puntino i piedi e non cedano di un centimetro. I pianeti nei segni fissi sono stabili e fermi, e le persone con temi in cui predominano i segni fissi tendono ad essere molto leali, con una grande capacità di resistenza e perseveranza. C'è una forte resistenza al cambiamento e una difficoltà a lasciar andare, che implica che possono incaponirsi e rimanere bloccati. D'altra parte, i pianeti nei segni fissi riescono davvero a far succedere le cose, perché hanno la pazienza di condurle fino alla loro logica conclusione.

I segni mobili dei Gemelli, della Vergine, del Sagittario e dei Pesci sono adattabili, mutevoli e flessibili. I pianeti in questi segni sono più interessati al viaggio che alla meta. Tendono inoltre ad evitare il conflitto a tutti i costi, perché non è nella natura dei segni mobili impegnarsi in un conflitto, eccetto che come mediatori o messaggeri. Troveranno il modo di aggirare il problema e in genere non si preoccupano neanche un po' delle situazioni che cambiano.

The mutable signs of Gemini, Virgo, Sagittarius and Pisces are adaptable, adjustable, changeable and flexible. Planets in these signs tend to be more interested in the journey than in the destination. They also tend to avoid conflict at all costs, because it is not in the nature of the mutable signs to engage in conflict, except as mediators or go-betweens. They will find a way around things and are generally not a bit bothered by changing situations.

Un'immagine da Philosophia reformata (1622) di Johannes Mylius ci presenta i quattro stadi o gradi del lavoro alchemico in rapporto all'ingresso del Sole nei segni cardinali. Il primo stadio comincia in Ariete, il secondo in Cancro e il terzo in Bilancia, mentre il quarto, che comincia nel Capricorno, simboleggia al tempo stesso la putrefazione e la fermentazione.

Dal momento che i modi descrivono orientamenti differenti, essi ci aiutano a comprendere e ad apprezzare perché le persone rispondono in modi molto diversi alla stessa situazione. Una volta ho sentito un buon esempio riguardo a questo. Immaginate che ci siano tre persone che viaggiano lungo una strada - una cardinale, una fissa e una mobile - e che trovino la strada bloccata da un enorme masso. La persona cardinale è probabile che veda questo come una sfida interessante e scali il masso con un equipaggiamento da arrampicata, andando dritta fino in cima. Il segno mobile semplicemente lo aggira e va avanti, oppure semplicemente cambia direzione e trova un'altra strada. Il soggetto fisso, d'altra parte passerà cinque anni a scavare un buco proprio al centro.

Un altro esempio potrebbe applicarsi a una situazione d'aula come la nostra. I segni mobili è probabile che pensino: "OK, potrebbe essere interessante, proviamo questa cosa e vediamo che succede". Le persone fisse è più probabile che facciano resistenza: "Non ci è mai stato detto questo, non ce lo aspettavamo e non è accettabile. Abbiamo intenzione di protestare". Le persone cardinali vorranno probabilmente mettere alla prova il nuovo tutor per vedere se sono in grado di farlo.

Pubblico:  Diresti che è probabile che le persone con lo stesso orientamento siano compatibili? Che è probabile che i segni cardinali, per esempio, vadano d'accordo tra loro?

Clare:   Questa è una domanda molto interessante, sebbene la risposta sia piuttosto complessa. Penso che sia giusto dire che in tutte le relazioni c'è allo stesso tempo un'attrazione per ciò che è simile e ciò che è differente. Se non ci fossero sufficienti affinità, non ci sarebbe punto di contatto con l'altra persona. Saremmo incapaci di relazionarci a loro in una maniera famigliare e che ci fa sentire a nostro agio. Tuttavia se, come sospetto, le relazioni sono il nostro maggiore veicolo di crescita, sviluppo e consapevolezza di sé, allora esse tendono ad essere più potenti quando il partner incarna qualità e motivazioni che o mancano nella nostra carta o che sono nella nostra carta ma che non stiamo esprimendo personalmente.

Ora se date un'occhiata agli stessi sette pianeti nella vostra carta, scoprirete se avete una particolare enfasi per quanto riguarda i modi. Osserviamo i temi d'esempio, possiamo vedere che David ha la seguente struttura modale:

  • Tre cardinali: Giove e Saturno in Ariete, Luna in Capricorno
  • Tre fissi: Marte in Leone, Saturno in Acquario, Mercurio in Toro
  • Uno mobile: Venere in Pesci

Sally ha la seguente struttura modale:

  • Un cardinale: Marte in Cancro
  • Quattro fissi: Saturno in Leone, Mercurio, Sole e Venere in Acquario
  • Due mobili: Luna in Pesci, Giove in Gemelli

La distribuzione immediatamente ci dà degli indizi sulle naturali inclinazioni di David e di Sally. David ha una preponderanza di segni cardinali e fissi, cosicché è perfettamente in grado di darsi degli obiettivi (cardinale) e di portarli a compimento (fisso). E' una combinazione abbastanza potente e determinata, e ci possono essere momenti in cui necessita dell'apporto di persone mobili per aiutarlo a pensare ad alternative o a modi per aggirare le difficoltà in cui si imbatte. L'inclinazione naturale di Sally, d'altro canto, è in maniera predominante fissa. E' naturalmente leale ed affidabile e determinata (fissa) ma non è per natura intraprendente (mancanza di cardinale). Qualcuno ha un'enfasi particolarmente forte sul modo cardinale?

Pubblico:  Ho cinque punti in segni cardinali.

Clare:  Ti riconosci come qualcuno che ha determinazione? Che si auto-determina, auto-motiva e orientata all'obiettivo?

Pubblico:  Bene, ora che me lo dici, suppongo che sia vero. Mi piace proprio stare al volante, per esempio. Devo sempre essere quella che guida, letteralmente!

Clare:  Esattamente. Devi proprio condurre e prenderti le responsabilità. Tu sei quella che sa dove stai andando.

Pubblico:  Mi vedo come una persona cardinale ma il mio tema natale non è d'accordo. Non ho nessun pianeta nei segni cardinali, ma mi sono sempre vista come una persona estremamente rivolta all'obiettivo. Come può essere?

Clare:  Bene, questo è un altro esempio della funzione compensatoria inerente alla psiche al srevizio del nostro sviluppo verso la completezza e l'integrazione personale. Come abbiamo visto quando osservavamo il principio di polarità, se qualcosa "manca" nei nostri temi non significa che non ci sia. Piuttosto significa che non è una parte innata della nostra consapevolezza di noi stessi, così che lo incontreremo nei nostri rapporti con il mondo e con le altre persone, spesso in modo molto potente. Se tu non hai pianeti cardinali nel tuo tema, allora è probabile che non ti trovi particolarmente a tuo agio con questa particolare motivazione. In un mondo ideale, preferiresti che fossero gli altri a prendere le decisioni e a mostrare la strada. Tuttavia, sospetto che non appena ti metti in rapporto con il mondo esterno e con le altre persone, le circostanze cospirano in modo che tu finisca per sentirti obbligata a prendere la guida. Con i pianeti nei segni cardinali questo sarebbe istintivo e dato per scontato, ma senza pianeti nei segni cardinali è probabile che tu ti senta spinta, forzata, ed obbligata e sfidata ad entrare in azione. Può essere una spinta molto compulsiva o una specie di ipercompensazione, che può essere estremamente efficace, sebbene non piacevole. Tendiamo a trovarci forzati ad entrare in lotta con quello che manca nei nostri temi.

Se state lavorando su un tema natale che manca di una particolare polarità o di una particolare modalità, o perfino di un particolare elemento, è sempre importante fare attenzione a questo, perché sono gli squilibri che possono fornirci indizi reali sul modo in cui qualcuno funziona nel mondo. Qualcuno ha una particolare enfasi sui segni fissi?

Pubblico:  Sì, io.

Clare:  Allora possiamo presumere che tu sia una persona estremamente affidabile e che i tuoi punti di forza siano l'essere capace di perseverare in qualcosa e nel portarlo a termine.

Pubblico:  E' più probabile che finisca le cose per gli altri che per me stessa. E' una questione di tempo - ho solo sette giorni alla settimana e ventiquattro ore al giorno, ma alla fine tutto sarà fatto.

Clare:  Ecco ascoltate questa determinazione. Dubito davvero che una persona mobile avrebbe la capacità di perseverare e di tenere duro finché tutto non viene portato a termine. Ed è possibile il lavoro che stai finendo per altre persone sia stato iniziato da persone cardinali che si stanno già dedicando al loro prossimo obiettivo. Si dice spesso che i segni fissi portino a termine ciò che iniziano i segni cardinali.

Pubblico:  Mia sorella è uno Scorpione e non molla. Mai.

Clare:  Non è affascinante come siamo differenti? Immaginiamo le nostre tre persone, cardinale, fissa e mobile che progettano una vacanza. Come è probabile che si comporti ciascuno di loro e che genere di vacanza sceglieranno?

Pubblico:  Bene, suppongo che al cardinale piacerebbe una vacanza avventurosa ma con uno scopo. Non semplicemente stare sdraiati sulla spiaggia. Potrebbe essere una vacanza dedicata alle ascensioni o un tour culturale o un rally. In ogni caso, probabilmente gli verrebbe naturale fare il programma, procurarsi tutte le informazioni e prendere una decisione.

Clare:  Sì, è giusto. La persona mobile è probabile che lasci agli altri decidere e organizzarsi per poi unirsi e partecipare al viaggio. Lasciato a se stesso, il mobile è difficile che voglia impegnarsi in una particolare azione o scegliere una destinazione in anticipo e può preferire lasciare le opzioni aperte fino all'ultimo minuto e affidarsi al caso o vedere se si presenta qualche opportunità. Se cardinale e mobile vanno in vacanza insieme questo potrebbe funzionare molto bene, con il mobile assolutamente felice di adattarsi ai piani del cardinale, o la mancanza di determinazione e impegno del mobile potrebbe altrettanto facilmente far infuriare il cardinale. D'altra parte, il fisso potrebbe essere restio al cambiamento ed essere andato in vacanza nello stesso posto negli ultimi venticinque anni. Così sono sicura che potete vedere che il tema del dove andare in vacanza può essere un potenziale campo minato.

Pubblico:  Devo contraddirti riguardo a questo, perché praticamente tutti I miei pianeti sono in segni fissi e voglio sempre andare in posti differenti. Mi è stata detta spesso questa questione dei segni fissi e come sono resistente al cambiamento, ma in realtà voglio sempre cambiaree.

Clare:  Solo per prenderti un po' in giro, come pensi che reagiresti se il tuo partner suggerisse di tornare nello stesso posto dello scorso anno?

Pubblico:  Dovremmo andare in un altro posto. Okay, capisco quello che intendi - questo mi rende molto fissa e resistente!

Clare:  Clare: Ovviamente al momento stiamo solo osservando gli estremi. Queste sono solo caricature, e l'immagine reale è sempre molto più sottile. E' estremamente inusuale trovare esempi completamente puri. Tuttavia, proprio comprendere la differenza tra i tre orientamenti di base è un fantastico aiuto quando si tratta di capire noi stessi e gli altri. Ci aiuta a renderci conto che ciascuno ha il suo particolare orientamento innato, che può non essere uguale al nostro, ma che è egualmente valido. Ciascuna delle tre modalità ha i suoi pregi e le sue qualità e il suo contributo da dare, così come i suoi aspetti difficili, noiosi e irritanti. Se riusciamo a comprendere l'orientamento di qualcuno, questo fa davvero la differenza nella nostra relazione con lui.

nach oben


Il libro"Mapping the Psyche"

Pubblicato per la prima volta da CPA Press, BCM Box 1815, London WC1N 3XX, United Kingdom, www.cpalondon.com. Copyright ©2005 di Clare Martin.
Ulteriori informazioni per il libro.
Loading