Esplorando la psiche

Un'introduzione all'astrologia psicologica, di Clare Martin

Lezione Cinque: I pianeti esterni

Questa sera voglio esaminare i pianeti esterni. Dobbiamo affrontarli con prudenza, dal momento che appartengono ad un ordine differente rispetto ai sette pianeti tradizionali ed è importante che , come astrologi, lo teniamo sempre a mente. Se Saturno descrive i confini dell'ego, allora questi pianeti stanno al di fuori dell'orbita, o controllo, dell'ego. Qual è la vostra idea dell'ego? Come lo definireste?

Pubblico:  L'individuo.

Clare:  Sì, l'ego può essere descritto come la parte adattata di noi stessi con cui ci identifichiamo, la parte di noi che ha imparato come funzionare nel mondo. Noi non siamo nati con una struttura dell'ego; è qualcosa che sviluppiamo. Ci dà un senso di identità, controllo personale e relativa autonomia, rappresentata dal pianeta Saturno. Saturno riguarda l'essere contenuti entro un confine sicuro, e una buona, forte struttura dell'ego ci mantiene al sicuro. I pianeti esterni sono al da là del controllo del nostro ego e ciascuno, a suo modo, minaccia i confini dell'ego e la nostra sensazione di poter controllare la situazione.

Pubblico:  Stai dicendo che, non importa che cosa facciamo, i pianeti esterni sono al di là del nostro controllo, non importa quanto ci impegniamo? Che possiamo controllare i pianeti fino a Saturno, ma non i pianeti esterni? 

Clare:  Sì, possiamo certamente tentare di controllarli, ma non funzionerà perchè, per loro natura, sono al di là del controllo personale. Per esempio, possiamo tutti arrivare a conoscere e imparare ad usare il nostro Marte in modo che ci serva e, in quel senso, lo portiamo sotto il controllo dell'ego. Allo stesso modo, una volta che comprendiamo la funzione di Giove nel nostro tema, in che cosa crediamo e che cosa ci dà significato, Giove può essere imbrigliato e sviluppato sotto il controllo del nostro ego. Quando si arriva ai pianeti esterni e a Chirone, tuttavia, noi abbiamo bisogno di trovare un modo non di controllare, ma di venire a patti con loro se vogliamo che funzionino positivamente nelle nostre vite. Spero che questo diventerà più chiaro mentre sviluppiamo ulteriormente queste idee.

Urano, Nettuno e Plutone sono sempre esistiti nel sistema solare, ma le loro successive scoperte nel 1781, 1846 e 1930 riflettono una straordinaria espansione della consapevolezza umana e una crescente consapevolezza che ci sono forze collettive al lavoro che inglobano i nostri mondi delimitati di individuo, famiglia, comunità, società e paese. Naturalmente, questa non è una novità, perché eventi e fenomeni inaspettati e inspiegabili sono sempre esistiti, ma finché Saturno ha costituito il limite del vecchio mondo, i principi ora associati con questi tre pianeti erano proiettati su forze soprannaturali, sia divine che diaboliche, che traevano origine completamente al di fuori della sfera umana. Da una prospettiva astrologica, tuttavia, qualsiasi cosa viene scoperta "là fuori" nel sistema solare è già anche stata scoperta "qui dentro" - all'interno di ciascuna psiche umana. La scoperta dei pianeti esterni ha drammaticamente ampliato la nostra consapevolezza collettiva e le nostre responsabilità collettive, in modi che io credo stiamo ancora cercando a fatica di comprendere e integrare. Nick Campion scrive:

Forse nell'Era dell'Acquario riconosceremo la presenza del divino dentro di noi, piuttosto che proiettarlo all'esterno su vari dee e dei superumani. Gli esseri umani riconosceranno se stessi come la sorgente sia del bene che del male, e di tutte le altre possibilità sulla terra. Il cambiamento dipende dal libero arbitrio individuale e dallo sviluppo della capacità individuale di fare scelte indipendenti. La "nuova era" arriverà perciò non come il risultato di uno schema preordinato ma come risultato dell'abilità umana di realizzare il proprio completo potenziale. [25]

Uno dei primi indizi per la nostra interpretazione astrologica è che i metalli uranio, nettunio e plutonio, che prendono il nome dai tre pianeti esterni, sono tutti altamente tossici, velenosi, radioattivi e naturalmente instabili. Con lo sviluppo della fisica subatomica, il loro immenso potere ed energia è già stato imbrigliato in modi che ci influenzano tutti profondamente. Ora che il vaso di Pandora è stato aperto, ci troviamo di fronte alla sempre più urgente domanda su come integrare positivamente questi principi a livello psicologico. Se ci identifichiamo con queste forze collettive, esse hanno l'abitudine di travolgere i confini dell'ego personale e funzionare come forze autonome. Questo può essere immensamente potente e creativo, finché le nostre vite sono consciamente dedicate a servire il collettivo ma, come spesso ha sottolineato Jung, abbiamo bisogno una struttura dell'ego forte a sufficienza per essere in grado di contenere questo processo. Riuscite a capirlo?

Pubblico:  Ma se crediamo nella crescita ed evoluzione della coscienza, allora sicuramente hanno anche funzioni molto positive?

Clare:  Sì, rappresentano sviluppi immensamente positivi che sembrano descrivere una genuina evoluzione della consapevolezza. Il segreto per ciascuno di noi sembra essere quello di trovare la giusta relazione con i pianeti esterni. Se acconsentiamo a diventare le loro vittime passive, o alternativamente cerchiamo di imbrigliare la loro influenza per il nostro guadagno personale, allora è probabile che diventiamo inflazionati e cominciamo a credere di essere onniscienti (Urano), onnipresenti (Nettuno) o onnipotenti (Plutone), e questo è sicuramente troppo per noi, dal momento che siamo comuni mortali. Non è una coincidenza che questi tre pianeti governino anche l'esaurimento nervoso, la pazzia, l'auto-illusione, i complessi messianici, la dipendenza dalla sofferenza e la megalomania. Abbiamo bisogno di una struttura dell'ego forte abbastanza per "patire gli dei" come ha meravigliosamente detto Jung. Come vedete ho una missione speciale per quel che riguarda i pianeti esterni! Questo è uno dei motivi per cui preferisco la tradizionale distribuzione dei governatori dei segni - perché stanno tutti entro i confini di Saturno, il che ci aiuta a tenere i piedi per terra e ad essere relativamente sicuri di fronte a queste grandi forze. 

Ciascuno dei pianeti esterni descrive particolari tipi di movimenti di massa che minacciano di inghiottire la nostra individualità.

Il cambiamento di carattere provocato dall'emersione delle forze collettive è stupefacente. Un essere gentile e ragionevole può trasformarsi in un maniaco o una bestia selvaggia. Si è sempre inclini a dare la colpa alle circostanze esterne, ma niente potrebbe esplodere al nostro interno se non fosse già stato lì. In realtà, noi viviamo costantemente sull'orlo di un vulcano e, per quanto ne sappiamo, non c'è modo di proteggerci da una possibile esplosione che distruggerà tutti quelli che troverà nel suo raggio. E' certamente una buona cosa predicare ragionevolezza e buon senso, ma che cosa si può fare se avete come pubblico un manicomio o una folla in preda alla frenesia collettiva?Non c'è molta differenza tra loro perché il pazzo e la folla sono ambedue mossi da forze impersonali e travolgenti. [26]

I segni in cui cadono i pianeti esterni descriveranno lo specifico potenziale di evoluzione del periodo in cui siamo nati. Urano impiega circa sette anni per percorrere un segno dello zodiaco. Nettuno impiega circa quattordici anni, e l'ellittico Plutone impiega dai quindici ai trent'anni. Ogni generazione che si sussegue affronta nuove sfide che non erano rilevanti per la generazione precedente. In realtà, mentre ogni generazione fa i conti con i particolari temi descritti dai segni in cui cadono i pianeti esterni, sembra che le successive siano in grado di dare per scontata l'aumentata consapevolezza raggiunta dalle precedenti. La tavola sotto indica i segni occupati dai pianeti esterni negli ultimi cento anni.

Sebbene i pianeti esterni descrivano innanzitutto temi generazionali, collettivi, quando formano aspetti con i pianeti personali e sociali, gli individui interessati saranno personalmente influenzati dai temi collettivi, ancestrali e archetipi e, durante le loro vite agiranno come portatori, o canali, di questi principi planetari. E come vedremo nel prossimo ciclo del corso, essi sono anche un significato personale a seconda delle case astrologiche nelle quali si trovano o se si cadono in un angolo di un tema individuale . 

 

URANO

NETTUNO

PLUTONE

Tempo medio in un segno

7 anni

14 anni

20 anni

ARIETE

Apr 1927

*Nov 1927

Gen 1928

   

TORO

Sett 1934

*Ott 1934

Mar 1935

   

GEMELLI

Mag  1942

   

CANCRO

Giu 1949

Lug 1901

*Dic 1901

Mag  1902               

Sett 1912

*Ott 1912

Lug 1913

*Dic 1913

Mag  1914

LEONE

Ago 1955 

*Gen 1956

Gui 1956

Sett 1914

*Dic 1914

Lug 1915

*Mar 1916

Mag         1916

Ott 1937

*Nov 1937

Ago 1938

*Feb  1939

Gui 1939

VERGINE

Ago 1962

Sett 1928               

*Feb 1929 

Lug  1929

Ott 1956

*Gen  1957

Ago 1957

*Apr 1958

Gui 1958

BILANCIA

Sett 1968

* Mag 1969

Gui 1969

Ott 1942

* Apr 1943

Ago 1943

Ott 1971

*Apr 1972

Lug 1972

SCORPIONE

Nov 1974 

*Mag 1975

Sett 1975

Ott 1956

*Gui 1957

Ago 1957

Nov 1983

*Mag 1984

Ago 1984

SAGITTARIO

Nov 1981

Nov  1970

Gen 1995

*Apr 1995

Nov 1995

CAPRICORNO

Feb  1988

*Mag 1988

Dic 1988

Gen 1984

*Gui  1984

Nov 1984

Gen 2008

*Gui 2008

Nov 2008

ACQUARIO

Apr 1995

*Gui  1995

Gen  1996

Gen 1998

*Ago 1998

Nov 1998

 

PESCI

Mar 2003

*Sett 2003

Dic 2003

Apr 2011

*Ago 011

Feb 2012

 

ARIETE

Mag 2010

*Ago 2010

Mar 2011

   

* Pianeta retrogrado, ritorna nel segno precedente

nach oben


Il libro"Mapping the Psyche"

Pubblicato per la prima volta da CPA Press, BCM Box 1815, London WC1N 3XX, United Kingdom, www.cpalondon.com. Copyright ©2005 di Clare Martin.
Ulteriori informazioni per il libro.
Esplorando la mappa della psiche" di Clare Martin

"Esplorando la mappa della psiche" di Clare Martin è una trascrizione del primo semestre di un corso introduttivo all'astrologia tenuto al Centro per l'astrologia psicologica. In questo, che è il primo di tre volumi, vengono presentati gli elementi basilari del linguaggio astrologico. Il lettore viene guidato in un affascinante viaggio attraverso il sistema solare, gli antichi dei planetari, le energie e le motivazioni simboleggiate dai loro equivalenti astrologici; e poi attraverso i segni dello zodiaco, i loro elementi e qualità, e i modi in cui i diversi pianeti si esprimono attraverso di essi. Il simbolismo alchemico è incluso come una mappa parallela del viaggio individuale. Il libro è ben illustrato ed è una lettura valida sia per il prinicipiante che per lo studente di astrologia più avanzato.

Pubblicità
Uno dei più grandi portali astrologici WWW.ASTRO.COM offre molte funzioni gratuite sulla materia. Con interpretazioni astrologiche altamente qualitative da parte di astrologi di fama mondiale come Liz Greene, Robert Hand e altri autori, molti oroscopi gratuiti ed informazioni approfondite sull'astrologia per principianti e professionisti, www.astro.com è il primo indirizzo per l'astrologia online.
Homepage - Oroscop Gratuiti - Astrodienst Onlineshop - Tutto su astrologia - Ephemeris - Autori e staff - Il Mio Astro - Accesso Atlante - Sitemap - FAQ - Forum - A proposito di Astrodienst