•    
    Posizioni attuali dei pianeti
    18-Dic-2017, 23:01 UT/GMT
    Sole2713'21"23s24
    Luna439'45"19s59
    Mercurio1428'29"r19s41
    Venere226'39"23s09
    Marte60'51"12s36
    Giove1436'29"15s14
    Saturno2951'12"22s32
    Urano2439'45"r9n01
    Nettuno1139'52"8s02
    Plutone1820'49"21s43
    Nodo vero1551'12"r16n05
    Chirone2424' 6"1n10
    Spiegazioni dei simboli
    Carta del momento
| Il Mio Astro | Forum | FAQ

Carte Persona

Personalità multiple

Questo articolo è un estratto accorciato ed adattato del libro "Die innere Tafelrunde" di Peter Orban e Ingrid Zinnel. Il libro e disponibile presso www.astronova.de.
Tradotto da Adriano Dido Rivano

Danny è un bambino di 7 anni sempre intento a tirare calci e a strillare, sempre in cerca di guai, e non molto benvoluto da nessuno.
Rosalind, 31 anni, gentile, malinconica e affascinante può intenerire molta gente.
Jennifer ha avuto nei 22 anni della sua vita più amanti di quanti ne possa contare. È una ritardata mentale e ha solo una cosa in mente: la scopata svelta con uno sconosciuto. E dopo il coito la sua mente si azzera un’altra volta.
John, anche se ha solo 34 anni, è uno degli avvocati di maggiore successo della città. La sua logica nel campo giuridico è irresistibile, gli avversari lo temono quando si rivolge con il suo impeto alla giuria.
Lo Sfregiatore, un uomo senza età e quasi cieco, è rozzo, brutale e diabolico come un incubo. In preda all’odio gira di notte con lame di rasoio e mozziconi accesi.

Tutti quanti, il bambino pestifero, la signora dal cuore così caldo, la ninfomane, l’avvocato di successo, il vecchio diabolico e crudele, e molti altri personaggi di tipo diverso, sono contenuti in uno stesso corpo. Questo corpo appartiene ad una avvocatessa di nome Marianna Lipton, alta 168 cm, di 46 anni. E a parte il fatto che aveva sofferto talvolta di insopportabili angosce psicologiche, queste ultime erano, fino a pochi anni fa, le sole cose certe che essa conosceva di se stessa.

Marianna e la ventina di terapisti che l’hanno avuta in cura da quando aveva 19 anni non potevano trovare la ragione delle forze che la trascinavano in ogni direzione – fino a che lo psichiatra Frank Putnam diagnosticò una malattia che appartiene ad una delle più misteriose sindromi neuropsichiatriche: Disturbo da Personalità Multipla (MPD). Quello che gli esperti definiscono come una specie di disturbo della personalità, difficile da diagnosticare e ancora più difficile da curare.

L’Io di un paziente affetto dall’MPD è diviso in numerose personalità completamente differenti che si alternano continuamente e che determinano la psiche e le azioni del paziente. E’ come se un dramma psicologico divenisse realtà, con molte variazioni e molti scenari, nel quale queste "molteplici" incarnazioni ricoprono tutti i ruoli. (DER SPIEGEL, anno 43, 1989, Vol. 37 p. 220).

Quello che la moderna psichiatria descrive come MPD, non rappresenta –e questo è il nostro avviso- un caso speciale nello sviluppo della psiche umana, ma semplicemente una visione che può essere colta dall’esterno di quello che passa dentro ciascuno di noi. Ognuno contiene all’interno di se stesso queste personalità molteplici, ma queste non sono in conflitto né eccessivo né ossessivo tra di loro come invece accade in un paziente affetto dall’MPD. Esse influenzano la vita quotidiana della maggior parte delle persone in modo moderato e non apprezzabile.

La teoria che ogni individuo contenga numerose e diverse personalità può apparire piuttosto sorprendente, specialmente quando si sia abituati all’idea che la meta dell’uomo è di raggiungere l’unità. Anche noi crediamo fortemente nell’unità. Eppure: l’Uomo come esiste oggi non è solo schizofrenico ma polifrenico, e difficilmente egli riuscirà a raggiungere l’unità, se non è preparato a guardare per prima cosa al suo Io frammentato. Quindi la nostra teoria non ha a che fare con la parte visibile della persona ma con quella non visibile o con l’anima o la psiche dell’uomo che è molteplice e multiforme. Noi intendiamo seguire le tracce di questa molteplicità.

Che cos’è una Carta Persona?

L'oroscopo - un copione della vitaL’oroscopo alla nascita è un "copione della vita" che mi fornisce una visione esatta della mia "rappresentazione teatrale". Se trasferiamo il quadro dell’oroscopo nella visione di un palcoscenico, il cerchio dell’oroscopo diventa il contorno del palco, ed i pianeti diventano la gente o gli attori.

Ogni singolo uomo o donna nella rappresentazione ha una propria storia, è dotato di energie individuali, presenta i propri bisogni individuali con le sue debolezze e i suoi punti di forza, con le sue risposte fisiche e psicologiche. Ognuno nella vita segue un proprio modo di procedere come pure un percorso individuale verso l’autocoscienza .

L’oroscopo alla nascita rappresenta queste 12 personalità nella loro particolare configurazione come di parti del tutto. Noi presentiamo un nuovo modo di esaminare il tema. Noi non guardiamo l’insieme, ma consideriamo le sue parti. Non dimenticheremo certamente che il tutto vale di più della somma delle sue parti. E teniamo ben presente che faremo quello che facciamo solo per un periodo di tempo limitato. Tuttavia faremo proprio così.

Impareremo un metodo con il quale possiamo isolare ciascuna di queste personalità interiori, e osservarla da vicino e indipendentemente dalle altre, almeno per un breve periodo. La carta natale ci fornisce poche informazioni su questa personalità: noi sappiamo solo qual è il suo segno zodiacale, collocazione in una casa, e le sue relazioni con le altre personalità planetarie. Ciò non dà una grande quantità di informazioni. Per questa ragione compiremo un approccio che potrebbe d’acchito sembrare bizzarro: noi impostiamo un oroscopo individuale per questa personalità interiore.

Gli attori individuali devono "venire alla luce"Gli attori individuali sul palcoscenico della mia vita hanno pure loro delle date di nascita, cioè devono "venire alla luce". Questa frase contiene il segreto della loro nascita. Essi nascono quando il Sole, che aveva portato alla luce me (la mia parte esteriore)(ad esempio il 22.8.62 alle ore 13 e 22), raggiunge questa personalità interiore per la prima volta e quindi la "porta alla luce". Se Marte in questo oroscopo si trova a 26 gradi e 24 minuti primi nell’Acquario, ecco che il Sole raggiunge il "guerriero" il giorno 3.2.63 alle ore 1 e 32. Ora ho i dati che mi occorrono per l’oroscopo di Marte: la data di nascita del "guerriero".

In termini tecnici: una Carta Persona è la carta del primo transito del Sole sulla posizione che aveva un altro pianeta alla nascita. Tutte le Carte Persona si "rivelano" entro il primo anno dalla nascita di un individuo, quando il Sole compie il primo giro tutt’attorno e "risveglia" una sottopersona dopo l’altra.

Carte Persona del MarteDefiniamo questo oroscopo come una "Carta Persona". Per prima cosa questo oroscopo descrive una delle mie "personalità" interiori, e secondariamente deriva dal vocabolo "per sonare" e quindi è associato al concetto di "ciò che suona d’intorno". Ognuna delle personalità interiori risuonain quel complesso costituito da tutte le altre personalità. Un suono particolare si diffonde per tutta la carta. Il suono dell’individuo.

Questa personalità interiore ha un suo ascendente, un governatore della prima casa, un Sole che svolge sempre il ruolo di protagonista (perché il Sole ha preso il posto che già era di Marte), ancora 12 personaggi sul palcoscenico (!) un Medium Coeli.

Possiamo trattare questo oroscopo come un oroscopo normale, ma dobbiamo tener bene presente che questa non è la nostra carta, ma solo la carta di questa particolare personalità dentro di noi. Dobbiamo stare attenti a non considerare questo oroscopo come il tutto.

Le Carte Persona sono oroscopi di personalità indipendenti – non ci stancheremo di evidenziarlo abbastanza. Personalità al mio interno. La carta natale è l’oroscopo della più importante personalità interiore, il mio Sole. (Pertanto il Sole non ha bisogno di una Carta Persona, poiché l’oroscopo fatto al momento del ritorno del Sole al punto che aveva al momento della nascita – un anno dopo la nascita – è chiamata Carta del Ritorno Solare). Tutte le altre personalità interiori sono relegate in un secondo piano nell’astrologia "tradizionale".

Le Carte Persona sono oroscopi che promuovono anche le altre personalità oltre al Sole al rango di protagoniste. Esse forniscono a queste personalità una importanza maggiore di quanto faccia la carta natale. Noi crediamo che sia proprio inopportuno che sul palcoscenico della vita solo un protagonista (il Sole) sia dotato di una biografia, e che sia fornita solo la descrizione della sua vita. Le altre personalità sono semplicemente viste come personaggi minori. Per tutto questo desideriamo fornire un metodo che consenta al lettore di disporre di biografie (cioè descrizioni della vita) loro proprie anche per gli altri personaggi. Vedrete così che queste personalità sono state ingiustamente dimenticate per lungo tempo, e – per spingersi un po’ più in là – che esse stesse hanno un proprio Io e sono dei protagonisti del cast sulla scena!

Dodici Personalità archetipiche

Il nostro sistema di Carte Persona consiste di dodici personalità interiori. Ma queste si possono mettere in relazione l’una con l’altra, e queste relazioni si trasformano esse stesse in personalità differenti. Se ogni archetipo, ogni personalità individuale si mette in relazione con un altro archetipo, ci possono essere 66 personalità individuali differenti. (E con le relazioni a tre a tre ce ne possono essere 220).

Ecco le nostre dodici personalità di base:

Personalità 1: "Il guerriero"
Se desidero saperne di più sulla forza del mio guerriero, o sulla mia capacità di affermarmi nel mondo in maniera aggressiva, sul mio modo di combattere, sul fatto che io sia un codardo od un eroe, su quello per cui io reputo che valga la pena di combattere e sui mezzi che utilizzo – allora io guardo la mia Carta Persona di Marte.

Personalità 2: "La bellezza"
Se desidero saperne di più sulla mia sicurezza o insicurezze, sui miei valori e sulla mia autostima , sulla mia sensualità, sul mio desiderio sessuale e sulla mia capacità generale di saper gioire - allora io guardo la mia Carta Persona di Venere.

Personalità 3: "L’intellettuale"
Se desidero saperne di più sulla mia flessibilità, sulle mie interazioni (sia verbali che espressive) con il mondo esterno, sul mio modo di relazionarmi, sulla mia capacità comunicativa, sulla mia intelligenza - allora io guardo la mia Carta Persona di Mercurio.

Personalità 4: "La madre" ("Il piccolo bambino")
Se desidero saperne di più sulla mia femminilità, sul bambino che sta dentro di me e sulle mie sensazioni o sicurezza o confort, cioè la parte femminina della mia psiche - allora io guardo la mia Carta Persona della Luna. Noi riteniamo questa come il più importante strumento (oltre alla carta natale) per esplorare il mondo interiore di una persona.

Personalità 5: "L’eroe" ("Il padre")
Se desidero saperne di più sulla mia vitalità, sul mio Io, sulla forza vitale che sta dentro di me - allora è necessario che io guardi la mia Carta Persona del Sole. Ma di fatto ne disponiamo di già, dato che essa stessa è il mio oroscopo di nascita!

Personalità 6: "La ragione" ("La personalità repressiva")
Se desidero saperne di più sul mio modo di trattare con le necessità e i vincoli della vita, sulle circostanze per le quali devo adattarmi, e sulle cose che io devo accettare - allora io guardo la mia Carta Persona di Mercurio (che è identica alla Carta Persona della personalità 3.

Personalità 7: "Gli altri"
Se desidero saperne di più sul mio modo di pormi con le altre persone, con i partner e con il mondo - allora è necessario che io guardi la mia Carta Persona di Venere (la stessa della personalità numero 2).

Personalità 8: "Il fanatico"
Se desidero saperne di più sul mio modo di trattare con il demoniaco, con il dio del mondo sommerso, con le forze che mi impediscono di vivere - allora è necessario che io guardi la mia Carta Persona di Plutone.

Personalità 9: "Il filosofo"
Se desidero saperne di più sul significato della mia vita, sul terapeuta che sta dentro di me, circa il ruolo che la "religio" ricopre nella mia vita - allora è necessario che io guardi la mia Carta Persona di Giove.

Personalità 10: "Il vecchio o la vecchia" ("Il custode della legge")
Se desidero saperne di più sulla "legge", sulle mie aspirazioni superiori, sulla mia vocazione e sulle verità che il fato vuole insegnarmi (e che io non voglio imparare)- allora è necessario che io guardi la mia Carta Persona di Saturno.

Personalità 11: "Il liberatore"
Se desidero saperne di più su quell’area della mia vita nella quale io devo liberarmi dai legami, sul mio modo di realizzare la libertà e l’indipendenza - allora è necessario che io guardi la mia Carta Persona di Urano.

Personalità 12: "Il maestro"
Se desidero saperne di più sul passaggio dalle tenebre alla luce, sul mondo del "maya", sulle illusioni e sul modo di come superare l’illusione per raggiungere il mondo che sta dietro il mondo - allora è necessario che io guardi la mia Carta Persona di Nettuno.

Lo svelarsi delle personalità interiori

Livelli di coscienzaI nostri personaggi interiori appaiono su differenti livelli di coscienza. E così essi hanno diversi modi di apparire nelle nostre vite. Possiamo illustrare questo fatto con l’aiuto di un oroscopo tridimensionale o palcoscenico della vita. Il livello al centro mostra quei personaggi dei quali percepiamo l’esistenza, la sommità e il basso mostrano la parte inconscia della nostra personalità. I livelli inconsci non hanno bisogno di essere limitati a due, e, pertanto, ci possono essere diversi gradi di stati (in)consci.

Da un punto di vista psicologico, è importante distinguere quattro livelli di stato di coscienza presso i quali le personalità interiori possono apparire nelle nostre vite.

1. Personalità con le quali noi stessi ci identifichiamo
C’è una convergenza tra di esse e il nostro Sé conscio. Sono dotate di energie e prendono parte al mio rapporto cosciente con il mondo. Significa che sono onorate, messe in ordine e inviate nel mondo come rappresentanti delle mie volontà e della mia immagine medesima. Sono quello che noi chiamiamo "ambasciatori" in linguaggio diplomatico. Un paese manda un rappresentante in un altro paese in modo da essere rappresentato colà con dignità. Lo scopo dell’ambasciatore è quello di dare una buona impressione.

2. Personalità nelle quali noi non ci identifichiamo, ma il cui aspetto e modi ciò nondimeno conosciamo
Esse non ricevono da me energie legittime, esse non sono ambasciatori, poiché io le tratto come "persona non grata". Sono delle partecipanti indesiderate nel mio dramma (della vita). So che esistono, e so perfino che hanno ragione per quello che dicono. So anche che hanno il diritto di partecipare alla mia rappresentazione, ma non appena arrivano sul palcoscenico, io cerco di sbarazzarmene il più presto possibile. Esse hanno perduto il rango di rappresentanti del mio paese, ed io rifiuto di conceder loro energie sufficienti per realizzare le loro intenzioni (spesso esse appaiono come "voce che ammonisce o che rimprovera").

3. Personalità che non conosco, e la cui vera missione è "segreta", cioè inconscia
Esse non si confrontano mai con me apertamente con i loro veri punti di vista e attitudini, ma lavorano in modo tranquillo e poco appariscente verso i loro scopi e interessi, e questi non sono gli interessi del personaggio cosciente. Nel nostro esempio di linguaggio diplomatico ciò equivale a: Esse sono degli agenti speciali dei nostri servizi segreti, che lavorano nella nostra ambasciata ma per un differente ministero, senza che l’ambasciatore ne sia informato. Queste personalità sono al servizio di diversi padroni, e questo è ciò che mi manda in profonda confusione. Poiché non ho l’autorizzazione a conoscere la loro missione segreta – e nemmeno la voglio conoscere perché i servizi segreti non mi piacciono per ragioni di onore e correttezza morale – ne consegue un conflitto di interessi.

4. Personalità che non conosco, la cui missione è segreta come per quelle del terzo tipo, che non si mettono a confronto direttamente con me, ma che lavorano attivamente per ottenere la mia distruzione e la mia rovina.
Parlando in maniera figurata, questo vuol dire che sono membri di un servizio segreto straniero ma all’interno della mia ambasciata. Sembra che arrivino da un servizio segreto nemico, e che raccolgano del materiale contro di me e dentro le mie pareti. Questo materiale è progettato per ottenere la mia rovina fisica. Esse vogliono occupare il mio paese.

Le personalità del quarto tipo possono essere considerate come il nocciolo della sindrome da MPD come descritta dagli psichiatri. Allo stato attuale appare chiaro che i "molteplici" sono sempre in grave pericolo di autodistruzione mediante suicidio. E ancora: il fenomeno del suicidio nel suo complesso sembra che prenda avvio da una personalità del quarto tipo. La ragione per cui esse hanno raramente successo è che le personalità del terzo tipo cercano di prevenire l’autodistruzione. Si sviluppa, come in ogni buon thriller di spionaggio, una lotta dentro la mia ambasciata tra gli agenti della mia patria contro gli agenti di un paese straniero. E l’ambasciatore è spesso inconsapevole di tutto questo.

Il trasferimento di personalità interiori verso l’esterno, per esempio verso uno psicoterapista rende plausibile la pratica del cosiddetto "transfert" psicologico (e del "controtransfert"). Una personalità viene infatti "riportata altrove" ("traslata"). Ma questo meccanismo di "rilascio" funziona non solo con un terapista. Se ad una personalità (del terzo o del quarto tipo) non è consentito di affiorare alla luce, è possibile che si manifesti nel mondo esterno, proiettandosi sulla gente che mi circonda. La consapevolezza che ciò che mi confronta nel mondo esterno è parte del mio intimo aiuta a promuovere queste personalità interiori verso il livello di coscienza e garantisce loro il posto appropriato nella mia vita.

Indicazioni per l’Interpretazione

Le seguenti raccomandazioni sono solo dei suggerimenti che dovranno essere verificati, e dovrebbero servirvi per esplorare un territorio sconosciuto: il vostro mondo interiore.

1) La personalità inconscia più importante è rappresentata dal governatore della prima casa della vostra Carta natale. Se voi avete, ad esempio, l’ascendente nella bilancia, la cosa più importante è esplorare la vostra Carta Persona di Venere. C’è sempre una bella sorpresa nella Carta Persona del governatore dell’ascendente.

2) La Carta Persona della Luna vi informa circa le energie della parte femminina della vostra psiche. Così come l’oroscopo della nascita può essere chiamato oroscopo yang, noi chiamiamo la Carta Persona della Luna come oroscopo yin, la sua controparte femminile. Per accedervi e comprenderla voi dovete guardare le sensazioni ben profondamente radicate.

3) L’ascendente di una Carta Persona mostra la sfera più profonda dell’inconscio che deve essere trovato e capito da questa stessa personalità. L’ascendente di una personalità inconscia interiore mostra anche le forze che vorrebbero venire alla luce, e che vogliono seguire il loro percorso verso la superficie con grandi spinte.

4) Il Sole di una Carta Persona è sempre considerato l’io di questa personalità interiore. Ma non L’IO! Saturno per esempio possiede un io, una volontà di realizzarsi che bene si esprime con le parole: "Io voglio ...". Una parte di questo Io della Carta Persona è noto a partire dalla carta natale, poiché il Sole della Carta Persona occupa sempre il posto che è tenuto dal pianeta stesso nella carta natale. Tuttavia la posizione nelle case di questo io persona è completamente sconosciuto. Con l’intento quindi di trovare la collocazione nelle case dell’io persona all’interno della carta relativa, diventa una cosa utile costruire una Carta Persona. Non solo veniamo a sapere come questa si articola personalità, ma anche dove si sviluppa, cioè in quale sfera della vita.

5) Il Medium Coeli di una Carta Persona indica quale destino qui sulla terra incontrano le personalità individuali. E’ la quintessenza del percorso che conduce dall’"inconscio" (l’Ascendente) alla "luce della coscienza" (il Medium Coeli). Non si può sapere se questo percorso è seguito fino al completamento finale dall’individuo. Se le personalità interiori emergono fino allo stato di coscienza o no, sembra che dipenda dall’intensità dello sforzo impegnato nell’impresa e dalle conquiste individuali.

A noi sembra che l’uomo che ha integrato tutte le personalità interiori in una completa coscienza potrebbe aver terminato il suo percorso qui sulla terra. Da ciò deduciamo una legge: Ogni personalità interiore che ho trovato rende anche il mio mondo più povero di una personalità. Se il mondo esterno non mi concede più altre personalità (interiori), può ben essere che abbia terminato la sua funzione e che io possa andarmene.

Dodici Ipotesi

Sulla scorta della loro esperienza nel campo dell’astrologia come pure del loro lavoro terapeutico con i clienti, gli autori hanno elaborato e riassunto le seguenti dodici ipotesi.

Ipotesi 1: La nostra parte interiore contiene 12 personalità, ciascuna con differenti fabbisogni e interessi, e ognuna con differenti espressioni delle energie che contribuiscono a realizzarle e a soddisfare le loro esigenze. Energie queste che sono differenti per ogni essere umano.

Ipotesi 2: Queste dodici personalità si mettono talvolta a confronto con noi, dall’esterno. Per poterle percepire come parte del nostro io interiore, dobbiamo incontrarle nel mondo esterno – solo allora ci concentriamo su di esse a sufficienza.

Ipotesi 3: La maggior parte di queste personalità interiori restano per noi non identificate, esse rimangono estranee.

Ipotesi 4: Tutto quello che il mio conscio non riesce ad identificare agisce come vuole nel mio interiore. Io percepisco i sintomi visibili delle attività di queste personalità non identificate, ma non le "reali" personalità con tutti i loro fabbisogni.

Ipotesi 5: Una personalità che agisce contro di me significa che io non voglio che diventi parte del mio mondo. Io tento di etichettarla come "inconscia" perché essa va contro il mio principio del piacere e fa male al mio Io.

Ipotesi 6: Le mie personalità interiori preparano la loro entrata nella mia vita già molto tempo prima rispetto a quando effettivamente appaiono nel mondo esterno. Esse mi mettono a confronto con l’esterno (cfr. la tesi 2) perché io devo mettermi a conoscerle in un modo che mi permette di percepirle e allora le posso accettare come parte di me stesso. La mia psiche è adesso preparata a integrare questa personalità, anche se è coinvolta in una fase momentanea disperata e senza speranza che mi fa soffrire.

Ipotesi 7: Fintanto che non conosco tutte le mie personalità interiori, io non ne conosco nessuna. Quindi non serve pensare "Bene, almeno ho identificato quattro personalità. Ora stanno sulla colonna dei più del mio conto". Dietro ogni personalità conscia c’è almeno una (se non di più) personalità inconscia che rimane sconosciuta alla personalità conscia, e che manipola il suo pensiero e le sue azioni.

Ipotesi 8: Alcune delle mie personalità interiori non possono essere identificate dalla coscienza stessa, perché esse non vogliono affatto venire alla luce della coscienza. Specialmente le personalità (interiori) che hanno vissuto un’esperienza traumatica (soprattutto sessuale) nella loro infanzia cercano disperatamente di non venire identificate. Queste personalità frequentano le sfere dell’inconscio come forze preminentemente distruttive. Esse diventano ombre buie che interferiscono nelle nostre azioni coscienti e terrorizzano le nostre vite in maniera inimmaginabile.

Ipotesi 9: Ogni essere superiore, ogni guru o leader spirituale (proiettato all’esterno) altro non è che una personalità del terzo (talvolta del quarto) tipo che mi "parla" poiché è parte del mio essere. La sola cosa "al di là" o "trascendentale" circa questi esseri è che essi sono al di là del mio conscio (cioè dentro il mio inconscio). I loro messaggi non arrivano dalla stella Alpha Centauri, ma dal mio Sé interiore, ed esse vogliono presentarmi un problema relativo al mio Sé interiore. Quindi questi messaggi – per quanto saggi possano risultare – devono considerarsi entro il contesto psicodinamico del mio proprio essere. Solo così hanno valore.

Ipotesi 10: Tutte le personalità inconsce interiori del terzo (o quarto) tipo contengono un meccanismo che si manifesta in profondità: Esse vogliono venire alla luce della coscienza. Questo è lo scopo della loro attività, anche se il nostro conscio non comprende i mezzi da loro usati. Esse non si trovano per niente bene in quella diaspora della psiche, in quell’esilio al quale sono condannate. Per questo esse tramano per essere scoperte. Ma paradossalmente, il nemico reale con il quale devono confrontarsi è il conscio medesimo. Io non voglio permettere a queste personalità di diventare coscienti, e io farò di tutto per relegarle nelle stanze buie dell’inconscio.

Ipotesi 11: Tutte le personalità interiori devono essere incontrate al loro proprio livello dentro la psiche. E’ importante comunicare con loro nella loro stessa "sfera abitativa". Dato che le personalità del terzo o del quarto tipo vivono nelle profondità della mia psiche, è necessario scendere a quelle profondità il che significa che dobbiamo creare un diverso stato di coscienza. Metodi già provati e usati nonché sicuri per questo scopo sono la trance, le tecniche di respirazione, la musica e la luce.

Ipotesi 12: Ogni persona che si confronti con me dall’esterno in ogni momento rappresenta un chiaro messaggio che la personalità interiore parallela dentro di me è ora pronta a venir fuori all’aperto. Questa personalità è sempre del secondo, del terzo o del quarto tipo. Le personalità del primo tipo non hanno bisogno di incontrarmi all’esterno, dato che io sono consapevole della loro presenza come parte di me. Ma poiché le personalità delle sfere più profonde tendono ad interferire nel campo di azione delle personalità della superficie, può sembrare come se io avessi incontrato una piacevolmente comprensiva persona nella quale mi posso facilmente identificare, e della quale potrei perfino innamorarmi. Questi esseri si mostrano al loro (cioè nel mio) meglio. Ma dopo un poco essi rivelano anche l’altro loro aspetto, e mi mostrano la fronte di Giano corrispondente alle mie sfere più profonde. Questo è il significato della rappresentazione drammatica della mia vita: quelle personalità espulse e bandite devono ritornare da me, una dopo l’altra.

 

Carte Persona presso Astrodienst

Noi di Astrodienst abbiamo preso l’idea di Orban/Zinnel, e possiamo offrirvi delle Carte Persona in diversi formati. Voi potete acquistare un disegno di una Carta Persona presso il nostro shop (disponibili solo in tedesco), o guardare le vostre nove Carte Persona nella "Serie Rotonda Astrodienst" della "Selezione di carte gratuite".

Certamente questo concetto può essere sviluppato ulteriormente, e certuni tra gli astrologi più curiosi trarranno certamente delle Carte Persona per Chirone, per (entrambi) i nodi lunari, per gli ascendenti e Medium Coeli.

 

Pubblicità
Posizioni attuali dei pianeti
18-Dic-2017, 23:01 UT/GMT
Sole2713'21"23s24
Luna439'45"19s59
Mercurio1428'29"r19s41
Venere226'39"23s09
Marte60'51"12s36
Giove1436'29"15s14
Saturno2951'12"22s32
Urano2439'45"r9n01
Nettuno1139'52"8s02
Plutone1820'49"21s43
Nodo vero1551'12"r16n05
Chirone2424' 6"1n10
Spiegazioni dei simboli
Carta del momento
Pubblicità
Uno dei più grandi portali astrologici WWW.ASTRO.COM offre molte funzioni gratuite sulla materia. Con interpretazioni astrologiche altamente qualitative da parte di astrologi di fama mondiale come Liz Greene, Robert Hand e altri autori, molti oroscopi gratuiti ed informazioni approfondite sull'astrologia per principianti e professionisti, www.astro.com è il primo indirizzo per l'astrologia online.
Homepage - Oroscop Gratuiti - Astro Shop - Tutto su astrologia - Ephemeris - Autori e staff - Il Mio Astro - Accesso Atlante - Sitemap - FAQ - Forum - A proposito di Astrodienst